Feste storiche italiane, la serie di Pupi Avati su Tv2000

Pupi Avati torna in tv

da , il

    Le Feste storiche italiane protagoniste del palinsesto di Sat2000, oggi Tv2000. Parte da stasera da Taggia, comune di 15mila abitanti in provincia di Imperia, e la “sua” festa dedicata a san Benedetto Revelli, vescovo di Albenga, il viaggio in 20 tappe dedicato alle più importanti rievocazioni storiche del nostro Paese. Dietro il progetto un regista di eccezione Pupi Avati e la sua Dual Film, la casa di produzione che ha creato con il fratello Antonio. Presto le Feste storiche italiane riempieranno con i loro suoni, i loro colori il palinsesto della rete.

    La nuova serie firmata e ideata dal regista bolognese racconta le fasi della festa, dalla preparazione alla celebrazione per testimoniare la valenza storica e il radicamento culturale di questi eventi nel nostro territorio. Le feste documentate sono 20, geograficamente ripartite su tutto il territorio italiano e distribuite lungo tutto l’anno. Ciascun evento è raccontato in due puntate di un’ora. Non è la prima volta che il regista si cimenta con il piccolo schermo, se si scorre il suo curriculum si notano molte collaborazioni per la tv. La prima risale al 1978 ed è Jazz Band, uno sceneggiato per la Rai che ripercorre la storia della generazione del regista e la passione per la musica jazz, già presente nel lungometraggio Ma quando arrivano le ragazze. L’anno dopo è la volta di Cinema!!! in cui Avati narra la storia di una passione e gli esordi di un aspirante regista. Si dovrà aspettare fino al 1986 per rivedere un altro prodotto tv targato Avati: dalla fiction si passa ad Hamburger Serenade, un programma condotto tra gli altri da Nick Novecento e Gianfranco Agus registrato nella storica Bandiera Gialla, la discoteca di Rimini dell’omonima canzone. L’ultimo prodotto è Voci Notturne, miniserie scritta da Avati ambientata a Roma e interpretata da Lorenzo Flaherty e Massimo Bonetti.