Fervono i preparativi per Sanremo, al via lunedì prossimo

Fervono i preparativi per Sanremo, al via lunedì prossimo

Fervono i preparativi per Sanremo, al via lunedì prossimo: indiscrezioni, duetti e conferme per i cantanti in gara al 58mo Festival della Canzone Italiana, condotto da Pippo Baudo e Piero Chiambretti

    Fervono i preparativi per Sanremo, al via lunedì prossimo

    Lunedì prossimo, 25 febbraio, inizierà il 58° Festival di Sanremo e la tensione cresce. Ci attende una settimana di indiscrezioni, gossip, rivelazioni e un fiume di comunicati stampa che annunceranno le più svariate news.

    In attesa di ascoltare dal palco dell’Ariston i cantanti in gara e di seguire le gesta dei conduttori Pippo Baudo e Piero Chiambretti, in amabile compagnia di Andrea Osvart e Bianca Guaccero, facciamo un po’ il punto della situazione ospiti e scopriamo qualche accoppiamento per i duetti del giovedì. In alto, invece, la canzone dedicata da Fabri Fibra al Festival, un “omaggio” un po’ ironico e un po’ polemico del rapper che si prepara ad una controprogrammazione personale su Mtv.

    Seguire Sanremo è come partecipare ad un matrimonio: un po’ di noia, voglia di scappare il prima possibile ed inesauribile desiderio di commentare le gaffes e le mises degli ospiti. Vedremo per quanti italiani il rito si rinnoverà, intanto scopriamo qualcosa della nuova edizione del Festival.

    Partiamo dalla scenografia, curata anche quest’anno da Gaetano Castelli, arrivato al quindicesimo festival. Stile minimal con uno sguardo alla flessibilità: dinamismo, infatti, è la parola d’ordine di quest’anno e anche la scenografia cerca di collaborare, promettendo di “cambiare ogni sera”. Bianco e nero sono i colori base, accompagnati da luci variopinte che pare si “scaglieranno” contro un “diamante” sfaccettato posto al centro del palco che resituirà sfumature di colore e di luce in tutto il teatro e sul quale si esibiranno i cantanti. Sul fondo sarà posizionata l’immancabile scala, ai cui lati troverà posto l’orchestra.
    Orchestra che sta avendo il suo daffare con le mille prove dei cantanti in gara: di certo la più difficile da gestire è stata nei primi giorni Loredana Bertè, entrata in rotta di collisione con il maestro Stefano Barzan, che ha rinunciato all’incarico di dirigere la focosa cantante. Il suo posto è stato preso da Fio Zanotti, che traghetterà la Bertè in questa ennesima esperienza sanremese.

    Confermata per giovedì la serata dei duetti, nella quale i cantanti in gara potranno presentare una versione riadattata del proprio brano in una performance che li vedrà affiancati da altri nomi della musica italiana ed internazionali.

    Gli abbinamenti non sono stati ancora ufficializzati, ma secondo il sito non ufficiale dedicato alla kermesse canora, LinkSanremo, gli abbinamenti probabili (tra annunciati e in forse) saranno i seguenti:

    Eugenio Bennato con Pietra Montecorvino (sua ex moglie) per Grande Sud;
    Loredana Bertè con Ivana Spagna per Musica e parole;
    Sergio Cammariere con Bebel Gilberto per L’amore non si spiega;
    Toto Cutugno con Annalisa Minetti per Un falco chiuso in gabbia;
    Giò di Tonno e Lola Ponce con Gianna Nannini per Colpo di fulmine;
    Finley con Belinda per Ricordi;
    Frankie Hi Nrg con Roy Paci per Rivoluzione;
    Max Gazzè con Paola Turci alla chitarra e Marina Rei alla batteria per Il solito sesso;
    Gianluca Grignani e I Nomadi per Cammina nel sole;
    Little Tony e i Gipsy Kings Family per Non finisce qui;
    Mietta e I Neri per Caso per Baciami adesso;
    Anna Tatangelo e Micheal Bolton per Il mio amico;
    Mario Venuti con Luca Madonia e Tony Carbone per A ferro e fuoco;
    Michele Zarrillo con Paola e Chiara per L’ultimo film insieme.

    Ancora incerti, invece, i duetti di L’Aura, Paolo Meneguzzi, Amedeo Minghi, Fabrizio Moro, Tricarico e Tiromancino: questi ultimi avevano annunciato un duetto con Annie Lennox poi smentito dalla stessa cantante. In basso uno dei duetti più carini della scorsa edizione, quello de La Paranza di Daniele Silvestri che si esibì con il gruppo di percussioni ” di recupero” Bungt Bangt e con tanto di “parannanze”.

    Sul fronte ospiti italiani pare definito il cast di artisti che si esibiranno venerdì 29: a Giorgia e Jovanotti, di cui abbiamo parlato in un precedente articolo, si sono aggiunti Fiorella Mannoia, Gianni Morandi e i Pooh. Fiorella Mannoia canterà “Io che amo solo te”, “Sally” e ricorderà un suo grande successo sanremese, Gianni Morandi proporrà tre brani del suo repertorio tratte dal suo ultimo disco “Grazie a tutti”, che raccoglie i suoi più grandi successi, mentre I Pooh, primi in classifica nelle ultime settimane con “Beat ReGeneration”, proveranno a sintetizzare la loro quarantennale carriera. Giorgia farà un omaggio a due grandi successi mondiali e canterà un brano della sua ultima produzione, infine Jovanotti, affiancato da una band internazionale, sarà protagonista di una performance particolare ispirata al suo ultimo disco.

    Sul fronte superospiti internazionali ancora nessuna conferma della presenza/assenza di Lenny Kravitz, ricoverato negli scorsi giorni a Miami per una bronchite cronica, ma è stata annunciata la presenza, giovedì 28 febbraio, di Yael Naim, cantante e compositrice rivelazione in Francia, salita alla ribalta internazionale con il brano New Soul. In basso il video.

    Una notazione finale su altri tre importanti personaggi del mondo della musica e dello spettacolo che saranno premiati a Sanremo nei giorni del Festival: il comune di Sanremo, infatti, consegnerà a Nicola Piovani, premio Oscar per le musiche de La vita è bella, il premio Città di Sanremo, mentre Sandra Mondani e Raimondo Vianello riceveranno sul palco dell’Ariston il Premio alla Creatività della Siae nella serata finale del Festival. Un premio per la loro attività di autori, prima che di attori, capaci di dar ridere con eleganza e sobrietà, senza mai scadere nella bieca trivialità ormai dilagante.

    Di certo non finisce qui. A presto per nuovi aggiornamenti.

    1364

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI