Federica Panicucci va avanti con Mattino Cinque: Domenica Cinque? Non dipende da me

Federica Panicucci va avanti con Mattino Cinque: Domenica Cinque? Non dipende da me

Federica Panicucci conferma che anche nella prossima stagione tv tornerà su Canale 5 con Mattino Cinque

    federica panicucci fiction

    Federica Panicucci proseguirà senz’altro la sua avventura in video su Canale 5 con Mattino Cinque: il contenitore mattutino dell’ammiraglia Mediaset portato al successo da Barbara D’Urso e poi dalla bionda conduttrice in coppia prima con Claudio Brachino e poi con Paolo Del Debbio, tornerà sicuramente nella prossima stagione tv. La stessa certezza, invece, non c’è per Domenica Cinque: il talk show domenicale quest’anno ha fatto una grande fatica contro la concorrenza e nonostante abbia cambiato formula in corsa (con la soppressione dello spazio di cronaca nera condotto da Claudio Brachino) è sempre stato battuto dall’Arena di Massimo Giletti e dalla Domenica In di Lorella Cuccarini. Di questo e dei suoi progetti futuri la Panicucci ha parlato in un’intervista pubblicata sul nuovo numero in edicola di Tv Sorrisi e Canzoni.

    Che il futuro di Domenica Cinque sia davvero in bilico non è una novità: già l’anno scorso il contenitore domenicale di Canale 5 ha rischiato di essere chiuso e di essere eliminato dai palinsesti prima ancora delle festività natalizie. Alla fine era riuscito a ‘mangiare il panettone’ e a sopravvivere, seppur con metà programma dopo la soppressione di Claudio Brachino. Ma che ne sarà il prossimo anno di Domenica Cinque?
    Non dipende solo da me – ha confessato Federica Panicucci sulle pagine di Tv Sorrisi e Canzoni tracciando un bilancio della sua stagione televisiva – Ma posso azzardare un: ‘Sì, ci sarò’. Di certo ripartiremo a settembre con ‘Mattino Cinque’.

    La conduttrice ha poi rivelato che nei suoi progetti futuri non le dispiacerebbe collaborare con Maria De Filippi e recitare in una fiction. Per la Panicucci non sarebbe neanche la prima volta al cinema, visto che si è già cimentata con la recitazione nel lontano 1988 nel film Laura non c’è.

    Nel corso dell’intervista c’è stato spazio anche per una riflessione sulle occasioni mancate o sprecate: Qualche treno l’ho mancato per poco, però posso dire che ‘Mattino Cinque’ è un Frecciarossa.

    A volte ho abbracciato progetti che sapevo non avrebbero funzionato. Ma l’ho sempre fatto per amore del lavoro. Il nostro è un mestiere non facile. Oggi ci sei, domani non vai più di moda.

    E ha ragione…

    413