Fargo, la 2 stagione della serie tv su Sky Atlantic: anticipazioni episodio 2×10 [Spoiler]

Fargo, la 2 stagione della serie tv su Sky Atlantic: anticipazioni episodio 2×10 [Spoiler]
da in Anticipazioni, Serie Tv, Sky, sky-italia
Ultimo aggiornamento: Martedì 09/02/2016 22:37

    Fargo 2 stagione

    Fargo debutta con la 2 stagione della serie tv su Sky Atlantic: ecco tutte le anticipazioni dell’ultimo episodio 2×10 – Palindrome, in onda martedì 16 febbraio 2016, dalle ore 21.15. La 2 stagione di Fargo, la serie tv ispirata all’omonimo film dei fratelli Coen, avrà in programma 10 nuovi episodi nei quali sarà protagonista la famiglia mafiosa dei Gerhardt, i cui affari, in seguito all’ictus del boss, verranno affidati nelle mani di sua moglie Floyd (Jean Smart).

    Fargo anticipazioni 2x10

    Nell’episodio 2×10 della 2 stagione di Fargo, mentre Ohanzee (Zahn McClarnon) continuerà a dare la caccia ai coniugi Blumquist (Jesse Plemons e Kirsten Dunst), i quali saranno costretti a trovare rifugio in un supermercato della città per via delle gravi ferite di Ed, il detective Lou (Patrick Wilson) e il resto della polizia riusciranno a raggiungere il luogo in cui si sono nascosti Peggy e suo marito, mettendo nuovamente in fuga lo stesso Ohanzee. Nel frattempo Mike Millingan (Bokeem Woodbine) deciderà di prendersi il merito per aver eliminato definitivamente la famiglia mafiosa dei Gerhardt.

    Fargo 2, anticipazioni 2x09

    Nell’episodio 2×09 della 2 stagione di Fargo, dopo che Ohanzee (Zahn McClarnon) avrà ucciso Dodd (Jeffrey Donovan), i coniugi Blumquist (Jesse Plemons e Kirsten Dunst) decideranno di raccontare quanto accaduto alla polizia arrivata sul posto che, a sua volta, convincerà Ed e Peggy a collaborare con le forze dell’ordine per poter finalmente incastrare Mike Milligan (Bokeem Woodbine). Ma, mentre Ed e Peggy seguiranno il piano messo in atto dalla polizia, l’inaspettato intervento di Ohanzee ribalterà nuovamente la situazione.

    Fargo 2 stagione, anticipazioni 2x08

    Nell’episodio 2×08 della 2 stagione di Fargo, dopo che la famiglia Gerhardt avrà scoperto il coinvolgimento dei coniugi Ed e Peggy Blumquist (Jesse Plemons e Kirsten Dunst) nell’uccisione di Rye, continuerà a dargli la caccia. Ed e Peggy però, riuscendo a prendere in ostaggio Dodd (Jeffrey Donovan), cercheranno di fermare la sete di vendetta dei Gerhardt tentando di usare come merce di scambio lo stesso Dodd. Il piano dei Blumquist, però, non andrà esattamente come previsto: l’arrivo di Ohanzee (Zahn McClarnon), infatti, ribalterà del tutto la situazione.

    Fargo, anticipazioni 2x07

    Nell’episodio 2×07 della 2 stagione di Fargo, in seguito alla morte di Otto Gerhardt (Michael Hogan), la moglie Floyd (Jean Smart) viene portata alla stazione di polizia dove la donna acconsente a collaborare con le forze dell’ordine, rivelando quali saranno i prossimi piani della mafia di Kansas City per ricevere in cambio l’immunità per i suoi cari. Nel frattempo mentre Bear (Angus Sampson), venuto a conoscenza della relazione fra la nipote (Rachel Keller) e Millingan (Bokeem Woodbine), decide di uccidere la ragazza, il braccio destro di Joe Bulo (Brad Garrett) riceve un ultimatum da parte della mafia di Kansas City, la quale gli ordinerà di trovare un modo per liberarsi definitivamente della famiglia Gerhardt.

    Fargo, anticipazioni 2x06

    Nell’episodio 2×06 della 2 stagione di Fargo, mentre il detective Lou Solverson (Patrick Wilson) interroga Ed (Jesse Plemons) alla stazione di polizia, Floyd (Jean Smart), saputo dell’arresto del nipote Charlie, decide di mandare i suoi uomini a Luverne con l’intento di fare fuori l’assassino del figlio Rye e di liberare il piccolo Charlie. Una volta arrivati i Gerhardt alla stazione di polizia, Lou riesce ad evitare lo scontro grazie all’aiuto dell’avvocato Karl Weathers (Nick Offerman) che convince Bear (Angus Sampson) e i suoi uomini a non aggravare ulteriormente la loro posizione e quella di Charlie. Nel frattempo la figlia di Dodd (Jeffrey Donovan), stufa dei continui scontri con il padre, informa Mike Millingan (Bokeem Woodbine), il braccio destro di Joe Bulo (Brad Garrett), delle prossime mosse della sua famiglia.

    fargo 2 stagione_anticipazioni 2X05

    Nell’episodio 2×05 della 2 stagione di Fargo, Ohanzee (Zahn McClarnon) spiega a Floyd (Jean Smart) che Rye (Kieran Culkin) è stato ucciso da un macellaio di Luverne, forse per conto della mafia di Kansas City. Il malinteso porta gli uomini dei Gerhardt ad uccidere diversi esponenti della mafia di Kansas City presenti nella zona, tra cui Joe Bulo (Brad Garrett). Aspettando una risposta da Kansas City, Virgil, un uomo di fiducia, viene mandato con Charlie, il giovane figlio di Bear Gerhardt (Angus Sampson), ad uccidere Ed (Jesse Plemons): la missione non viene, però, portata a termine. Nel frattempo, Lou (Patrick Wilson) viene messo da parte durante la campagna presidenziale di Ronald Reagan (Bruce Campbell).

    Fargo, i protagonisti della 1 stagione

    Nell’episodio 2×04 della 2 stagione di Fargo le ricerche di Rye (Kieran Culkin) proseguono e la famiglia Gerhardt, indagando, riesce finalmente ad arrivare alla macchina dei coniugi Blumquist (Kirsten Dunst e Jesse Plemons). Nel frattempo anche il detective Lou Solverson (Patrick Wilson) scopre la verità sull’accaduto e, recatosi da Peggy e Ed Blumquist, cerca di farli parlare ma i due continuano a negare ogni tipo di coinvolgimento nella vicenda. Infine Joe Bulo (Brad Garrett) e Floyd Gerhardt (Jean Smart) si incontrano per discutere i termini del loro accordo riguardante la futura gestione dei traffici illeciti della famiglia Gerhardt.

    Fargo 1 stagione, Martin Freeman

    Nell’episodio 2×03 della 2 stagione di Fargo il detective Lou Solverson (Patrick Wilson), con l’aiuto del collega Ben Schmidt (Keir O’Donnell), riesce a scoprire, grazie alle impronte ritrovare sull’arma, che, nel massacro di Luverne, è coinvolto Rye Gerhardt (Kieran Culkin) e, di conseguenza, anche la sua famiglia di mafiosi. I due decidono quindi di iniziare ad indagare sui loschi affari della famiglia del giovane, incontrando prima Skip Sprang (Mike Bradecich), il commerciante di macchine da scrivere in affari con Ray, e poi il braccio destro di Joe Bulo (Brad Garrett), Mike Milligan (Bokeem Woodbine), insieme ai suoi scagnozzi. Nel frattempo, mentre la famiglia Gerhardt si concentra sempre più sulla ricerca di Ray, Peggy (Kirsten Dunst) e Ed (Jesse Plemons) Blumquist fingono di aver avuto un incidente in macchina per tentare di giustificare i danni presenti sull’automobile.

    Fargo 1 stagione, Billy Bob Thornton

    L’episodio 2×01 della 2 stagione di Fargo prenderà inizio in Minnesota, nel 1979, con i Gerhardt, una famiglia mafiosa che controlla la maggior parte dei traffici illeciti di quelle zone. Quando il boss dei Gerhardt viene però colpito da un ictus è costretto a delegare la gestione dei suoi affari, ma a chi? La scelta sarà tra la moglie Floyd (Jean Smart) e i figli Dodd (Jeffrey Donovan), Bear (Angus Sampson) e Rye (Kieran Culkin), il più piccolo della famiglia che, nel maldestro tentativo di dimostrare le sue capacità finisce per essere investito dalla macchina guidata da Peggy Blumquist (Kirsten Dunst). La donna, un estetista di provincia, in panico dopo l’accaduto, finisce per guidare fino a casa dal marito Ed (Jesse Plemons) con il corpo insanguinato di Rye. Nel frattempo, la mafia di Kansas City, a capo del boss Joe Bulo (Brad Garrett) decide di espandere il proprio potere assorbendo le attività illecite dei Gerhardt. Nell’episodio 2×02 della 2 stagione di Fargo, mentre il boss Joe Bulo (Brad Garrett) offre a Floyd Gerhardt (Jean Smart), che nel frattempo ha preso il controllo degli affari di famiglia, l’acquisizione dei loro traffici illeciti, si cerca l’ormai disperso Rye (Kieran Culkin), il cui corpo, però, è ormai stato fatto sparire dai coniugi Blumquist. Infine, il detective Lou Solverson (Patrick Wilson), in seguito al massacro di Rye, inizia a collaborare con lo sceriffo Hank Larsson (Ted Danson) al fine di risolvere il caso.

    I protagonisti della 1 stagione di Fargo

    Fargo, la serie tv americana, arriva in Italia: secondo quanto annunciato dalle anticipazioni, dal 16 dicembre 2014 approda su Sky Atlantic, con un cast d’eccezione. La serie, ispirata al capolavoro dei fratelli Coen, giunge nel nostro Paese dopo essere stata premiata agli Emmy Awards 2014 come Miglior Miniserie ed essere stata plurinominata ai Golden Globe 2015, per 10 puntate. Il successo per la miniserie è assicurato: nel cast ritroviamo Billy Bob Thornton, Allison Tolman e Colin Hanks, che visto il successo riscosso in America, sono stati riconfermati anche per la seconda stagione prevista nel 2015. Un natale tutt’altro che buono si prospetta per i telespettatori Sky.

    I fratelli Coen ritornano: dopo il successo di Fargo, la pellicola è diventata una miniserie, che li vede ancora protagonisti, questa volta nella veste di produttori esecutivi. In America è già divenuta cult, e sta per arrivare anche in Italia: a partire da domani 16 dicembre 2014 potremmo vederla su Sky Atlantic HD o su Sky go, on line. La serie è ambientata nel 2006 nel Minnesota: Leorne Malvo è un killer di professione. Il criminale si trova in trasferta per lavoro: nelle sue vicende, seguite inevitabilmente anche dalla polizia, trascina un timodo assicuratore Lester Nygaard, a cui stravolge in poche ore la vita. Molly è una giovane agente di polizia, che si mette sulle tracce dei due. A interpretare i personaggi della miniserie, che vanto la vincita agli Emmy Awards 2014, nonchè 5 nomination ai Golden Globe, troviamo personaggi dai volti già conosciuti ed amati: Billy Bob Thornton, premiato come miglior attore protagonista di una miniserie agli Emmy e già presente nella pellicola dei fratelli Coen ‘l’uomo che non c’era’, Martin Freeman, noto al pubblico come Bilbo Baggins in Lo Hobbit; Kate Walsh, la ex dottoressa Allison Sheppard di Grey’s Anatomy; Colin Hanks, figlio del famoso Tom, ad interpretare l’agente di polizia Gus Grimly; e Allison Tolman, l’agente di polizia sulle tracce dei criminali. Anche se la regia è affidata a Colin Bucksey, che si è agiudicato la statuetta per Miglior Regia di una miniserie ai Golden Globe, si sente l’impronta dei fratelli Coen: suspance, humor, noir e satira esilarante sono gli ingredienti ben miscelati, che rendono la miniserie unica e non la squallida imitazione di un film. Gli eventi che hanno reso unico il film vengono riproposti, ma ambientati 19 anni dopo, dando una anuova spinta al racconto che in tutti i momenti delle 10 puntate è ricco di colpi di scena ben interpretati.

    2398

    PIÙ POPOLARI