Faccia d’angelo, Elio Germano diventa Felice Maniero per Sky [FOTO e VIDEO]

Elio Germano porta sullo schermo la vita di Felice Maniero in Faccia d'angelo la miniserie di Sky Cinema in onda il 12 e il 19 marzo

da , il

    Elio Germano è il protagonista di Faccia d’angelo miniserie di Sky Cinema in onda il 12 e il 19 marzo alle 21:10. Il personaggio interpretato dal migliore attore italiano della sua generazione è liberamente ispirato a Felice Maniero, il boss della mala del Brenta noto a tutti con il soprannome di Faccia d’angelo. Ispirata al libro Una storia criminale, la miniserie non è piaciuta all’uomo che negli anni ’90 terrorizzò il Nord-Est: ‘Avrei preferito che non si facesse un film sulla mia vita‘.

    L’ex boss di Campolongo vive ormai lontano dal Veneto, ha scontato la sua pena in carcere e vive sotto altra identità, Maniero ha affidato le sue parole al suo avvocato, Maurizio Scattolin: ‘Vorrei che non si parlasse più di ciò che ho fatto, che si dimenticassero di me. Così la mia vita sarebbe più tranquilla‘. La figlia si suicidò qualche anno fa per una storia d’amore finita male.

    Elio Germano recitando in un ottimo accento venetointerpreta l’uomo che per anni ha messo sotto scacco la polizia di mezza Europa. È stato la mente di feroci rapine, assalti a portavalori, colpi in banche ed è accusato di almeno sette omicidi, traffico di armi, droga e associazione mafiosa. Maniero ha comunque scontato la sua pena di 17 anni è un uomo libero e vive sotto falso nome. Nel cast anche il soprano di Rovino Katia Ricciarelli, la veneta interpreta la madre del boss, Lucia Carrain: ‘Il Toso cercava di fare tutto con un’intelligenza notevole e una volontà incredibile. Quello con la madre è un rapporto tosto: lei voleva bene al figlio ma si faceva anche rispettare. A lei non importava nulla di possedere una casa grande e bella, se poi non poteva averlo accanto. L’amore rende ciechi, e quella donna voleva non vedere‘, ha spiegato al Corriere del Veneto. Il Toso è il soprannome del boss interpretato da Elio Germano nella miniserie di Sky, ecco il promo:

    Secondo l’autore del libro da cui è tratta la miniserie di Sky Cinema 1, la paura di Maniero è quella che Faccia d’angelo riporti l’attenzione su di lui facendo cadere in qualche modo la sua copertura: ‘Maniero si sta costruendo una nuova vita – spiega – non vuole essere una star e non ama che si parli del suo passato. È facile immaginare che la fiction attirerà una forte attenzione su di lui, e questo forse lo spaventa perché potrebbe mettere in pericolo l’anonimato che si è costruito da quando ha lasciato il carcere‘.

    A portarlo sullo schermo è Elio Germano, l’attore più premiato degli ultimi anni del cinema italiano, la miniserie è stata girata nei luoghi in cui a cavallo fra gli anni ’70 e gli anni ’90 Maniero compì i suoi reati. Guardando il trailer e le prime foto di Faccia d’angelo si nota una straordinaria somiglianza fra Maniero e il Toso, il boss intepretato da Germano. Ma parliamo un po’ della trama. Vediamo il Toso crescere in una delle zone più povere d’Italia, ma con un’intelligenza fuori dal comune. Il Toso deciderà di usare questo talento in attività criminali: ‘Fare una rapina è come giocare d’azzardo: a volte vinci, a volte perdi. Io vinco. Sempre‘. Faccia d’angelo andrà in onda il 12 e il 19 marzo su Sky Cinema 1 alle 21:10, nel cast anche un volto noto agli amanti di fiction l’attore di origine friulana Franco Castellano.