Fabrizio Moro a Sanremo 2017 con ‘Portami via’: il testo della canzone

Il cantante di Pensa torna 'dove tutto è iniziato': il 12 dicembre 2016 Carlo Conti ha confermato la sua partecipazione alla kermesse musicale.

da , il

    Fabrizio Moro è stato confermato a Sanremo 2017 con ‘Portami via’: il testo della canzone è già disponibile. Veterano del Festival della canzone italiana, Fabrizio Moro è stato annunciato in diretta a ‘Sarà Sanremo’ su Rai1 da Carlo Conti. Un altro Big della musica nazionale calcherà dunque il rinomato palco dell’Ariston: per Fabrizio sarà la quinta volta in qualità di concorrente. L’attuale insegnante della scuola di Amici vi ha però anche partecipato svariate volte come autore di brani altrui.

    ‘Torniamo lì, dove tutto è iniziato’: Fabrizio Moro partecipa a Sanremo 2017 ed è con queste parole che diffonde tra i suoi fan la sperata notizia. La canzone ‘Portami via’, il cui testo è più sotto, farà da colonna sonora all’ennesima partecipazione del cantautore alla kermesse musicale da dove, come da lui ribadito, è cominciata la scalata verso il successo.

    Nato a Roma il 9 aprile 1975, il cantante partecipa per la prima volta al Festival di Sanremo nella categoria Giovani nel 2000 con ‘Un giorno senza fine’. Nonostante il tredicesimo posto, Fabrizio Moro ha modo di farsi conoscere e divenire sempre più popolare nel panorama musicale. E’ sempre nel 2000 che esce il suo primo album ‘Fabrizio Moro’.

    Nel 2007 partecipa nuovamente al Festival di Sanremo nella categoria Giovani: quell’anno si aggiudica non solo la vittoria, bensì anche il Premio della critica intitolato a Mia Martini con il brano ‘Pensa’. In seguito il singolo riceve svariati premi e riconoscimenti, tanto da far giungere all’omonimo album l’ambito traguardo del ‘disco d’oro’, diventato ‘disco di platino’ nel tempo.

    Fabrizio Moro partecipa nuovamente alla kermesse musicale nel 2008: questa volta, però, nella sezione Big. Alla 58esima edizione del Festival di Sanremo si aggiudica il terzo posto con la canzone ‘Eppure mi hai cambiato la vita’, brano interpretato assieme a Gaetano Curreri, leader degli Stadio, durante una delle tre serate.

    Nel 2009 l’insegnante di Amici è chiamato sul palco dell’Ariston in occasione della serata dei duetti, durante la quale duetta con Fausto Leali sulle note di ‘Una piccola parte di te’. Inoltre, nello stesso anno, partecipa anche al Coca Cola Live @ MTV – The Summer Song con il nuovo singolo ‘Il senso di ogni cosa’.

    Nel 2010 torna ancora una volta come concorrente Big di Sanremo: questa volta con il brano ‘Non è una canzone’ non ha il successo aspettato. La canzone viene esclusa alla quarta serata dopo l’esibizione con Jarabe De Palo e Dj Jad.

    Il cantautore diviene noto anche sotto l’etichetta di ‘autore’ di alcune delle più celebri canzoni della musica italiana, tra cui ‘Sono solo parole’ di Noemi, ‘La mia felicità’ di Emma, ‘Un’altra vita’ di Elodie ed altre per gli Stadio, Valerio Scanu e Fiorella Mannoia per l’ultimo album ‘Combattente’.

    Inoltre, Fabrizio Moro è attualmente impegnato per il secondo anno di fila al talent show ‘Amici di Maria De Filippi’ in qualità di insegnante di canto: lì presenta nel 2016 l’inedito assegnato all’alunna Elodie.

    Fabrizio Moro con ‘Portami Via’: il testo della canzone

    di F. Moro – R. Cardelli – F. Moro Ed.

    La Fattoria del Moro Publishing – Roma

    Tu portami via

    Dalle ostilità dei giorni che verranno

    Dai riflessi del passato perché torneranno

    Dai sospiri lunghi per tradire il panico che provoca l’ipocondria

    Tu portami via

    Dalla convinzione di non essere abbastanza forte

    Quando cado contro un mostro più grande di me

    Consapevole che a volte basta prendere la vita cosi com’è

    Cosi com’è

    Imprevedibile

    Portami via dai momenti

    Da questi anni invadenti

    Da ogni angolo di tempo dove io non trovo più energia

    Amore mio portami via

    Tu portami via

    Quando torna la paura e non so più reagire

    Dai rimorsi degli errori che continuo a fare

    Mentre lotto a denti stretti nascondendo l’amarezza dentro a una bugia

    Tu portami via

    Se c’è un muro troppo alto per vedere il mio domani

    E mi trovi lì ai suoi piedi con la testa fra le mani

    Se fra tante vie d’uscita mi domando quella giusta chissà dov’è

    Chissà dov’è

    È imprevedibile

    Portami via dai momenti

    Da tutto il vuoto che senti

    Dove niente potrà farmi più del male ovunque sia

    Amore mio portami via

    Tu

    Tu sai comprendere

    Questo silenzio che determina il confine fra i miei dubbi e la realtà

    Da qui all’eternità tu non ti arrendere

    Portami via dai momenti

    Da questi anni violenti

    Da ogni angolo di tempo dove io non trovo più energia

    Amore mio portami via