Fabrizio Corona: Se torno in galera mi laureo

Fabrizio Corona: Se torno in galera mi laureo

In una intervista a Diva e Donna Fabrizio Corona parla dei suoi progetti futuri da editore, nel cinema, nella fiction e nel teatro

    Se torno in galera me la faccio”: parola di Fabrizio Corona. Potrebbe sembrare quasi rassegnato ma in realtà Corona è solo determinato e non ha paura di affrontare di nuovo il carcere. Se per caso però dovesse essere condannato e tornare dietro le sbarre ne approfitterebbe per studiare e laurearsi. In galera, in fondo, non si sta male, ha dichiarato a Diva e Donna l’ex agente dei paparazzi, pronto peraltro a rilanciarsi sul mercato come editore di periodici. In alto la furia di Corona a Matrix contro l’attacco dei media nei suoi confronti.

    Fabrizio Corona è stato il personaggio indiscusso della scorsa settimana, finito su tutti i più importanti giornali nazionali e settimanali di gossip per la presunta relazione gay con Lele Mora emersa dalla pubblicazione di alcuni verbali e poi smentita a più riprese in diversi programmi tv. Corona ha avuto modo di raccontare la sua verità su questa storia a Striscia la notizia e a Matrix e poi ha scelto le pagine del settimanale Diva e Donna per rivelare i suoi progetti futuri, tra teatro, cinema, fiction e galera. Eh già, proprio lui ha voluto ricordare che ha “trentuno procedimenti giudiziari in corso” e “condanne in primo grado di 8-9 anni” che potrebbero farlo finire nuovamente in prigione.

    Non penso mai al fatto che un giorno potrei tornare in carcere e chissà per quanto tempo. Ma in quel caso mi faccio la galera e mi laureo. Si sta bene in carcere” ha confessato Fabrizio.

    A “distrarlo” da questi pensieri ci sono ora diversi progetti: attualmente infatti l’ex agente dei fotografi è impegnato nel lancio di tre nuovi periodici sul mercato editoriale, sta preparando “un monologo a teatro, come Travaglio, stile Carmelo Bene” per raccontare tutta la sua vita e che sarà di scena nei dieci teatri più importanti d’Italia dal 23 novembre (il debutto è fissato a Torino), presto rifarà la fiction Squadra Antimafia per Canale 5 e a febbraio lo vedremo pure nel remake di Scarface. “Dovevo fare con Garrone un film sulla mia vita – ha aggiunto – Siamo diventati amicissimi. Poi lui si è perso nei meandri del suo cervello incredibile”.

    Nel corso dell’intervista non è mancata poi l’occasione di parlare di Belen Rodriguez, che ancora proprio ex fidanzata non si può considerare: “Lei è l’unica che mi ha cambiato.

    In un anno e mezzo ho decelerato totalmente. Siamo in un momento particolare. Chiamiamola una fase di stasi – ha confessato Corona –. Una volta le chiedevo un figlio tutti i giorni. Ma ora bisogna risolvere i problemi, capire se continueremo a stare insieme. Quando due persone si amano, per far finire veramente una storia ci vuole tempo. Io vivo di passione. Belen è la mia più grande passione”. Buon per lui!

    526