Fabrizio Corona patteggia e torna libero

Fabrizio Corona patteggia e torna libero Pubblicato da Fulvia in Gossip, Personaggi Tv, Trash

da , il

    fabrizio corona

    Fabrizio Corona ha patteggiato oggi una condanna a un anno e mezzo di reclusione davanti al Tribunale di Orvieto per detenzione e spendita di denaro falso. La pena e’ stata sospesa e i giudici hanno disposto la sua scarcerazione, con il fotografo che lascerà il carcere di Orvieto già nelle prossime ore.

    Il patteggiamento è stato scelto anche da Tiziano Bruno che è stato condannato a un anno e quattro mesi (pena sospesa). I giudici hanno inoltre disposto la sua scarcerazione. Stralciata invece la posizione di Fabio Frassinelli, del quale il Tribunale ha disposto la scarcerazione dopo aver convalidato l’arresto. Il suo difensore ha chiesto i termini a difesa e il processo è stato rinviato a giovedì prossimo. Al termine dell’udienza i difensori di Corona hanno parlato di ”giusto compromesso” tra le loro esigenze e quelle della procura. Soddisfatto dell’esito dell’udienza anche il difensore di Frassinelli, mentre Corona, lasciando l’Aula d’udienza, ha detto ai giornalisti che parlerà solo “fuori dal carcere”.

    [update delle 18,30] “Fabrizio Corona e’ diventato un personaggio troppo scomodo e per certa gente, dopo il rinvio a giudizio (a Milano per vallettopoli, ndr) è meglio che sto in carcere”: è quanto ha detto Fabrizio Corona ai giornalisti che lo attendevano fuori dal carcere di Orvieto, aggiungendo: ”Se parlo e arriviamo al processo – quell’altro – sono c…. amari. Oggi non posso fare e dire le stesse cose di quando sono uscito l’altra volta dal carcere, perché ormai vivo una vita sul filo del rasoio. Devo pensare a mia moglie, a mio figlio e a quei pochi dipendenti che mi sono rimasti. Non giudicatemi da quello che avete sentito dire e soprattutto domandatevi, guardandomi negli occhi, se dopo tutto quello che ho fatto da quando sono tornato libero e ho guadagnato milioni e milioni di euro avrei dovuto rovinarmi la vita per 4 mila euro. Sarei stato il più cretino di tutti i cretini. Purtroppo, ha aggiunto Corona non viviamo in un paese libero: non mi sento cittadino di questo paese e me ne devo andare via al più presto sennò in carcere ci marcisco. Faccio 4 serate a settimana e guadagno 10 mila euro ogni volta. Raccolgo i soldi e non li controllo. Se avessero preso un’altra persona non sarebbe finita in carcere come ci sono finito io. Ma io sono Corona…”. Il manager fotografico (e non fotografo, come hanno sottolineato in una nota i fotografi organizzati nella Fpa, Fotoreporter professionisti associati) ha ribadito di non aver saputo che il denaro sequestrato dalla polizia stradale era falso. “E i soldi – ha proseguito – non li ho gettati io dal finestrino”. Ma se è innocente, perché ha scelto il patteggiamento? “Perché in carcere non ci voglio più stare, non ce l’avrei fatta a stare un altro mese in cella: allora, ha concluso Corona, meglio prendere una colpa che non ho che farmi altri due o tre mesi di carcere come mi avrebbero fatto fare”.