Fabrizio Corona condannato a 3 anni e 8 mesi

Fabrizio Corona condannato a 3 anni e 8 mesi

Il Tribunale di Milano ha condannato Fabrizio Corona a 3 anni e 8 mesi anni di reclusione al termine del processo che lo vede quindi colpevole di ricatto a 'botte' di foto nei confronti di 5 vip nostrani

da in Attualità, Fabrizio Corona, Personaggi Tv, Primo Piano, Vallettopoli
Ultimo aggiornamento:

    Il Tribunale di Milano ha condannato Fabrizio Corona a 3 anni e 8 mesi anni di reclusione al termine del processo che lo vede quindi colpevole di ricatto a ‘botte’ di foto nei confronti di 5 vip nostrani, ovvero i calciatori Adriano, Gilardino e Francesco Coco, il motociclista Marco Melandri e l’imprenditore Gianluca Vacchi. Corona, invece, è stato assolto dall’accusa di tentata estorsione (200.000 euro) nei confronti di Lapo Elkann per evitare di far pubblicare l’intervista con il trasn Patrizia, a casa della quale finì in overdose. “Mi vergogno di essere italiano“, ha commentato Corona, che ritiene ingiusta la condanna. “Allora devono condannare tutte le agenzie fotografiche d’Italia e quella del caso Marrazzo” ha aggiunto.

    Fabrizio Corona è stato condannato dai giudici della quinta sezione penale del Tribunale di Milano a 3 anni e 8 mesi di reclusione nello stralcio del processo Vallettopoli spostato a Milano, dopo essere stato battezzato a Potenza nel 2007 dal pm Henry John Woodcock. E’ stato quindi riconosciuto colpevole di tentata estorsione nei confronti di sei vip, ai quali avrebbe chiesto soldi per evitare che le foto scattate dai paparazzi della sua agenzia, la Corona’s (fondata nel 2001) andassero a finire sulle scrivanie di redazioni scandalistiche.

    Il Pm di Milano, Frank Di Maio, aveva chiesto per Corona una condanna a 7 anni e 2 mesi di reclusione, e di fronte all’ipotesi di una condanna Corona aveva bellamente rivelato che sarebbe scappato in Brasile.

    Ricevuta la notizia non sono mancati i commenti rabbiosi: “Mi vergogno di essere italiano – ha esordito Corona – Non so cosa farò, farò il carcere, non me ne frega un c…. Quello che c’é scritto sulle aule dei Tribunali, che la legge è uguale per tutti, non è vero. Io non ho più fiducia nella legge. Ho perso la mia battaglia, ma devono condannare tutte le agenzie fotografiche d’Italia e quella del caso Marrazzo“.

    Corona, peraltro, ha già fatto due mesi di carcere preventivo nel 2007, esperienza da cui è nato un servizio fotografico, un libro, La mia prigione, e una canzone, Corona non perdona. Intanto dovrebbe comparire nella seconda stagione di Palermo Oggi – Squadra Antimafia, nei panni di un Boss, senza considerare il ‘falso’ allarme che lo vedeva conduttore di di un reality dal titolo eloquente, Gossip. E dopo questa condanna cosa succederà?

    449

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttualitàFabrizio CoronaPersonaggi TvPrimo PianoVallettopoli