Ezio Greggio, fisco per fiasco: paga mega sanatoria da 20 milioni di euro

Ezio Greggio, fisco per fiasco: paga mega sanatoria da 20 milioni di euro

Ezio Greggio nei guai con il Fisco: il conduttore di Striscia la Notizia verserà 20 milioni di euro di sanatoria

    Ezio Greggio? Fisco per fiasco, è il caso di dirlo. Guai per il comico e conduttore di Striscia la notizia: dovrà versare al fisco una mega sanatoria da 20 milioni di euro per una presunta evasione all’Agenzia delle entrate; ne sarebbe responsabile la società a lui legata per i diritti della sua immagine. I Pm di Milano e Monza avevano contestato all’attore una residenza a Montecarlo, contenzioso finito al centro di due procedimenti. Omessi versamenti, dice il Fisco, “colpa di una società irlandese“, così giustifica invece lo staff di consulenti del noto personaggio tv. I fatti riguardano presunti omessi pagamenti dal 2001 al 2010, anni in cui Greggio avrebbe risieduto anche nel Principato di Monaco.

    A tanto ammonta l’accordo che l’attore comico – memorabile nella sua interpretazione in Svitati – ha concordato con l’Agenzia delle Entrate, in seguito alle indagini delle due procure che hanno ipotizzato “realtà o strumentalità, a fini di indebito risparmio fiscale, della sua residenza ufficiale a Montecarlo“. Almeno per un motivo infatti, il Fisco non riteneva del tutto corretti i rapporti con la società irlandese Wolf Pictures Ltd, a cui prima l’attore aveva ceduto i diritti della sua immagine, poi rivenduti dalla stessa a Mediaset, mentre – secondo i Pm – la residenza a Monaco avrebbe permesso ad Ezio Greggio di pagare meno tasse sui redditi prodotti.

    La normativa italiana vigente avrebbe messo nei guai il popolare conduttore televisivo: i professionisti stranieri infatti – secondo quanto prevede l’ordinamento italiano – devono versare una determinata ritenuta sui compensi che – stando a quanto ricostruito – spetterebbe alla società irlandese in quanto titolare dei diritti d’immagine di Greggio che, ancora, – secondo quanto sostiene la difesa del conduttore -, sarà la prima ad accollarsi la maxi sanatoria perché, dicono i consulenti, trattenute e versamenti non sarebbero stati effettuati per “un errore interpretativo” della stessa società irlandese. Già in passato i Magistrati vollero vederci chiaro sui compensi che l’attore riceveva da Mediaset.

    Benedetti dal Signore, ma non dal Fisco?

    368