eXtra Factor, Stefano ancora sotto processo, i 4 giudici inadeguati

Non c'è pace per Stefano ad X Factor 4

da , il

    Puntata pesante quella di sabato scorso per eXtra Factor, il day time di X Factor 4, quasi tutta incentrata su Stefano e sull’opportunità o meno di averlo lasciato in gara. Ovviamente ancora una volta abbiamo assistito ad un dibattito sterile, che piaccia o no Stefano non è mai stato mandato al ballottaggio, quindi non è colpa o merito di nessuno, è evidente che alla gente da casa Stefano piace e poco importa che sia per la sua tenerezza o per le sue reali doti vocali. Rossana Casale ha ragione, lui è dentro, quindi, facciamocene una ragione, poi quando e se il pubblico lo caccerà ne riparleremo.

    Intanto, per la prossima puntata i ragazzi si stanno preparando per affrontare brani tratti dal meglio della musica italiana. La discussione su Stefano, che ormai procede da diverse puntate, ha iniziato ad avere un senso soltanto quando si è messo a fuoco che il problema non sta né nel pubblico da casa né nei ragazzi più o meno dotati, ma soltanto nei giudici. Si, perchè, come abbiamo sempre detto, sono loro gli unici responsabili di chi sta o non sta all’interno del loft e, quindi, nel gioco che è e rimane un talent show.

    La loro incapacità di formulare giudizi tecnici seri, distaccati, risulta evidente, sono troppo deboli o troppo furbi o soltanto troppo incapaci. Anna Tatangelo batte tutti e nel suo deliro con sindrome da esternazione, il suo massimo lo ha toccato quando ha detto di non poter dire realmente a Stefano quello che pensa di lui perché lo conosce e allora, insistiamo, come può fare il giudice? Ruggeri non sa prendersi le proprie responsabilità e lo abbiamo visto quando si è trovato a scegliere tra Cassandra a Manuela. Elio anche lui, è troppo misurato, era partito senza peli sulla lingua e si ritrova oggi ad aver paura di parlare per timore di perdere popolarità, Mara cambia il suo giudizio nel giro di poche ore e i video in questo caso parlano chiaro.

    Insomma, non uno dei quattro sta facendo quello per cui sono stati chiamati, intanto il tempo passa, i ragazzi pur avendo creato all’interno del loft un microcosmo fatto di grande affetto e grande affiatamento, non sono immuni dalle tensioni della gara, quindi a breve potrebbero cominciare a guardasi con sospetto proprio a causa dei loro giudici che non li difendono e non li rendono sicuri. La settimana dei ragazzi si è chiusa felicemente con la visita nel loft della Vibrazioni, con cui hanno cantato e improvvisato, un altro momento interessante per il loro album dei ricordi.