Exit Through The Gift Shop, il doc di Bansky in prima tv su Rai 5

Exit Through The Gift Shop, il doc di Bansky in prima tv su Rai 5

Su Rai 5 in prima tv arriva Exit Through The Gift Shop, il documentario candidato all'Oscar firmato dal guerrilla artist Bansky dedicato alla street art

da in Digitale Terrestre, Programmi Digitale Terrestre, Rai, Documentario, Premi Oscar, Rai 5
Ultimo aggiornamento:

    exit through the gift shop

    Grazie Rai 5! Il canale dedicato alle arti del digitale terrestre di Rai ci regala la perla Exit Through The Gift Shop, il documentario firmato da Bansky. Nessuno conosce il suo volto, eppure le sue opere di street art sono quotatissime e sono molto amate dal jet set hollywoodiano. Parliamo del re dei guerrilla artist di cui nessuno conosce l’identità, anzi qualche mese fa qualche buontempone aveva tentato di venderla online su E-bay senza riuscirci con buona pace dell’artista e dei suoi fan. Inglese di Bristol, Bansky ha diretto questo documentario dedicato alla street art candidato all’Oscar, l’imperdibile Exit Through The Gift Shop stasera alle 21:00 in prima visione tv su Rai 5.

    Nel documentario, stasera in onda in esclusiva, appare anche il discusso artista britannico autore di opere entrate di diritto nella storia dell’arte (se non considerate i graffiti o la street art come arte non sappiamo il perché state leggendo questa notizia) appare in qualche frame della sua opera come l’abbiamo sempre visto: incappucciato e con la voce trasformata. Non solo, Exit Through The Gift Shop è stata una delle opere migliori dell’intero 2010. Ecco una clip:

    Non solo street art, come avrete intuito dal titolo il documentario è una riflessione acuta e irriverente sul mercato dell’arte contemporanea. Un’opera in favore della democratizzazione dell’arte contemporanea. La storia è quella Thierry Guetta, un filmmaker (cugino di Space Invader, uno street artist che si ispira al mondo dei videogiochi, le sue opere possono essere viste in tutto il mondo è anche a Roma) che per circa nove anni ha raccolto materiale sul mondo segreto (e in parte illegale) della street art viaggiando dagli Stati Uniti agll’Europa in caccia di quegli artisti che per molti sono solo dei “vandali”, nella patria di sua Maestà incontra Bansky e da questo momento la sua vita non sarà più la stessa.

    Ecco un lungo estratto:

    :

    Lo stesso artista inglese ha commentato così l’attenzione di Guetta nei suoi confronti: “Un documentario su un uomo che voleva fare un documentario su di me. Ossia la storia di un uomo deciso a filmare ciò che non è filmabile, e destinato dunque a fallire miseramente“, ha dichiarato lo stesso artista. E, invece, come vi accennavamo prima, il film è diventato un successo di critica e pubblico, ecco il trailer:

    Molti ricorderanno l’incursione di Bansky nel mondo dei cartoon, l’estate scorsa reinterpretò la sigla dei Simpson dando non poco fastidio alla Fox. Vi riproponiamo quel video:

    564

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Digitale TerrestreProgrammi Digitale TerrestreRaiDocumentarioPremi OscarRai 5