Eurovision Song Contest 2014, vince la barbuta Conchita Wurst. Emma ventunesima

Eurovision Song Contest 2014, vince la barbuta Conchita Wurst. Emma ventunesima

Eurovision Song Contest 2014, vince la barbuta Conchita Wurst

da in Programmi TV, Video
Ultimo aggiornamento:
    Conchita Wurst vince l'Eurovision Song Contest 2014

    Eurovision Song Contest 2014, fallimento dell’Itallia: la nostra Emma è solo ventunesima, vince l’austriaca Conchita Wurst, la donna barbuta che ha trionfato con “Rise Like a Phoenix”. Una vittoria anche morale – con annesse polemiche – per la drag queen, fiasco totale per (il comunque buono) “La mia città” della Marrone, quint’ultima su 26 Paesi in gara.

    Arrivata spavalda sul palco di Eurovision Song Contest 2014, Emma si rivela la peggiore artista italiana – in termini di classifica – sul palco del Festival europeo della canzone: con la sua ventunesima posizione, la Marrone vince su Domenico Modugno – 17esimo nel 1966 – e non riesce a riportare a casa il trofeo che manca dalla penisola dal 1990 (allora a vincere fu Toto Cutugno). “Grazie a tutti! Ho cercato di dare il massimo. Sono fiera di me stessa a prescindere“, dice comunque l’artista di casa nostra.

    La vittoria è appannaggio di Conchita Wurst, la barbuta drag queen austriaca che si piazza al primo posto con 290 punti: merito del suo ‘look’, certo, ma anche di una non comune presenza vocale; medaglia d’argento per l’Olanda (con “Calm after the storm“, cantata da The Common Linnets), di bronzo per la Svezia (con “Undo“, interpretata da Sanna Nielsen).

    228

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Programmi TVVideo