Eurovision 2015 live della finale: diretta su Rai 2 sabato 23 maggio, Il Volo tra i favoriti

Eurovision 2015 live della finale: diretta su Rai 2 sabato 23 maggio, Il Volo tra i favoriti

Eurovision 2015, il live della finale in diretta su Rai 2 sabato 23 maggio

    Eurovision 2015, il live della finale in diretta su Rai 2 sabato 23 maggio. Riuscirà Il Volo a classificarsi tra i primi? Gli ultimi pronostici parlano di un terzo posto – che comunque farebbe onore all’Italia. La sfida sarà ardua dal momento che la kermesse ospita il meglio della canzone europea. Attenzione in particolare allo svedese Mans Zelmerlows e alla russa Polina Gagarina. L’attesa è giunta a livelli altissimi, dopo che anche l’Italia è riuscita a passare alle finali (le semifinali sono andate in onda in diretta, ma su Rai 4). Siete pronti ad assistere alla diretta live di Televisionando?

    21.02 Inizia l’Eurovision 2015! L’Orchesta Filarmonica di Vienna apre con l’Inno alla Gioia. Il commento italiano è affidato a Federico Russo e Valentina Correani.

    01

    Ore 21.08 La scenografia è imponente. Conchita Wurst sale sul palco e canta, poi il turno è di un altro artista austriaco: The Left Boy e delle due conduttrici Hellis e Miriam. Sullo sfondo, le voci incantevoli del coro di Vienna.

    02

    Ore 21.13 Fanno la loro entrata i cantanti. La scena ricorda le Olimpiadi. Ognuno sfila e porta la bandiera del proprio paese.

    Ore 21.20 Vengono presentati i paesi attraverso delle cartoline. Ad aprire le danze è la Slovenia. Ecco i Mareja con Here for You! La canzone è più che godibile, apprezzabile la commistione tra violino e musica elettronica.

    04

    Ore 21.25 Il secondo a salire sul palco è Lisa Angell, che gareggia per la Francia (le origini sono italiane). Canta il testo è in francese e anche lo stile, com’è giusto che sia. Forti richiami al cantautorato d’Oltralpe.

    05

    Ore 21.31 E’ il turno di Israele con il giovanissimo (sedici anni) Nadav Guedj con Golden Boy. La canzone è particolare: c’è del blues, c’è del rap, conditi da suoni mediorientali.

    07 E

    Ore 21.35 Ecco l’Estonia con Stig Rasta e Elina Born. Il brano è Goodbye to Yesterday. Voci splendide, il pezzo riprende i temi della migliore musica leggera.

    08 E

    Ore 21.39 Gli Electro Velvet rappresentano la Gran Bretagna con Still in love vith you. Il brano sprizza energia da tutti i pori. E’ molto allegra. Il pubblico in sala sta ballando.

    09 E

    Ore 21.44 Sul palco sale l’Armenia. Si esibiscono i Genealogy (cinque ragazzi di cinque continenti diversi, ma tutti di origine Armene). Il titolo del brano è Face the shadow.

    10 E

    Ore 21.46 E’ il turno di Moika e Vaidas (una coppia di sposini usciti dal Got Talent), dalla Lithuania con This Time. Rock leggero, per una canzone godibile ma che non riesce a svettare sulle altre.

    11 E

    Ore 21.50 Sale sul palco Bojana Stamenov, per la Serbia. Il brano è Beauty Never Lies. La voce è magnifica ma la canzone non spicca. L’assolo tecno, poi, è abbastanza zarro.

    12 E

    Ore 21.54 Ecco la Norvegia, rappresentata da Morland e Debrand Scarlett con A Monster Like Me. Il brano è molto bello, delicato e intenso. Le voci sono più che all’altezza.

    13 E

    Ore 21.59 E’ l’ora del favorito: lo svedese Mans Zelmerlow. La Correani tifa per lui, ma per motivi non prettamente musicali. Il brano si intitola Heros. Beh, che dire. E’ l’esibizione più bella vista fino a questo momento. La scenografia, poi, è spettacolare.

    14 E

    Ore 22.05 Ecco Cipro con Giannis Karayiannis. Canta One Thing I Should Have Done. Canzone molto morbida, un po’ blues, un po’ jazz, un po’ country.

    15 E

    Ore 22.08 Sul palco l’Australia (non è europea ma vabbè…) con Guy Sebastian, che canta Tonight Again. Il ragazzo ha talento, e si vede: d’altronde è un idolo nella Terra dei Canguri e ha pure ricoperto il ruolo di giudice nel Got Talent del suo paese per ben tre anni di fila.

    16 E

    Ore 22.11 E’ il turno del Belgio con Loic Nottet e la sua Rhythm Inside. Classico Rhytm and Blues americano. La qualità però c’è.

    17 E

    Ore 22.17 Sul palco i padroni di casa (Austria, ovviamente). Sono i Makemakes con I’m Yours. Rock classico, e anche molto lento, per la band austriaca. Se vedete del fuoco alle spalle del cantante, tranquilli: è la loro scenografia.

    20 E

    Ore 22.21
    E’ turno della Grecia. Sale sul palco Maria Elena Kiryakou (vincitrice di The Voice of Greece) con One Lost Breathe. La chiamano ‘La Beyoncè greca’ ma ricorda tanto Celine Dion.

    21 E

    Ore 22.27 Knez per il Montenegro con Adio. E’ una ballata che richiama la tradizione montenegrina.

    Esibizione molto intensa.

    22 E

    Ore 22.29 E’ il turno di Ann Sophie dalla Germania. Canta Black Smoke. Il brano ha ritmo, ma non brilla più di tanto.

    23 E

    Ore 22.34 Per la Polonia Monica Kuszynka con In The Name of Love.

    24 E

    Ore 22.39 Ecco la Lettonia, con Aminata. Canta Love Injected. Voce spettacolare, interpretazione intensa. Anche la coreografia (domina il rosso) fa la sua bella figura.

    25 E

    Ore 22.42 Sale sul palco la Romania con i Voltaj. Il brano è De La Capat. Federico Russo sottolinea la somiglianza del cantante con il frontman degli Eiffel 65, e forse questa è l’unico elemento notevole dell’intera esibizione.

    26 E

    Ore 22.45 Si torna in riva al Mediterraneo con Edurne, che rappresenta la Spagna. La bionda fidanzata del portiere De Gea (Manchester United) canta Amanecer. La canzone è energica, la scenografia si prende molto sul serio. L’impressione è che la cantante sia abbastanza brava e bella da permetterselo.

    27 E

    Ore 22.50 Ecco Boggie. Rappresenta l’Ungheria e canta Wars fo Nothing. Una ballata dai toni melanconici, non male.

    28 E

    Ore 22.55 Look aggressivo per Nina Sublatti, dalla Georgia. Aggressivo anche il suo brano, Warrior.

    29 E

    Ore 22.58 E’ il turno Elnur Huseynov (Azerbaijan) con The Hour of the Wolf. Il vincitore di The Voice of Turkey si prodiga in una performance intensa, ma il brano appare deboluccio…

    30 E

    Ore 23.02 Ecco una delle favorite, la Russia, con Polina Gagarina. Il brano è Million Voices. In effetti la canzone è molto bella, la voce è tra le più sentite questa sera.

    31 E

    Ore 23.07 Manca poco a Il Volo. Nel frattempo ecco Elahida Dani, Albania, con I’m Alive.

    32 E

    Ore 23.14 Ecco Il Volo! La performance è STRAORDINARIA. E il pubblico se ne accorge: urla, strepita, l’accoglienza è oltre le aspettative. I ragazzi se ne accorgono e ci mettono più grinta del solito. Forse è la volta buona.

    34 E

    33 E

    Ore 23.20 E ora di votare. Conchita presenta il recap delle canzoni in gara. L’impressione è che sia una partita a quattro tra Svezia, Israele, Belgio e ovviamente… Italia!

    Ore 23.42 Si inganna l’attesa con qualche esibizione. Su tutte spicca ovviamente quella di Conchita Wurst con Firestorm

    35 E

    Ore 23.48 Sale sul palco per una rapida comparsata anche l’italianissimo Vincenzo Cantiello, il vincitore dell’Eurovision Junior 2014.

    36 E

    Ore 23.54 Il sistema di votazione è un po’ complicato. E’ un vero e proprio spoglio. Viene chiamato un paese e un portavoce dichiara la classifica parziale che quello stesso paese ha stilato. Grecia e Malta ci regalanouna gioia: da quelle parte siamo i primi.

    Ore 00.02 E’ una partita a tre: Svezia, Russia, e Italia.

    Ore 00.12 Un terzo dei paesi sono stati scrutinati. Siamo terzi dietro Russia e Svezia.

    Ore 00.42 Siamo agli sgoccioli. Teniamo al terzo posto, ma Russia e soprattutto Svezia ci distaccano di molti punti.

    Ore 00.44 E’ fatta! Con il voto di Cipro la Svezia si aggiudica matematicamente il primo posto! Vince Heros di Mans Zelmerlow. L’Italia lotta contro la Russia per il secondo posto.

    Ore 00.49 Scrutinato l’ultimo paese. Siamo ufficialmente terzi. E’ comunque un ottimo risultato per Il Volo.

    Ore 00.54 Si chiude con l’esibizione del vincitore, che appare contento, emozionato e anche leggermente brillo. D’altronde l’alcol scorreva a fiumi durante gli scrutini.

    37 E

    2059

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Programmi TVRaiRai 2
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI