‘Era santo, era uomo’ la fiction su Papa Wojtyla con Giorgio Pasotti

Giorgio Pasotti è impegnato nelle riprese di 'Era santo, era uomo' la fiction di Rai uno su Papa Wojtyla

da , il

    001

    Giorgio Passotti è pronto a tornare sul piccolo schermo con ‘Era santo, era uomo’. L’attore bergamasco, impegnatissimo tra un set e l’altro, ricoprià per la nuova fiction di Rai Uno il ruolo della guida alpina di Papa Wojtyla .

    Molte saranno i film per la tv presenti nel palinsesto di Rai Uno per la prossima stagione. Infatti se Luca Zingaretti è impegnato nelle riprese de Il giudice Meschino a Reggio Calabria e si parla già della nuova serie della Grande Famiglia, il Trentino ospiterà invece il set di ‘Era Santo, era uomo tratto dal libro di Lino Zani, maestro di sci e alpinista, che conobbe da vicino la passione e l’amore di Papa Wojtyla per la montagna.

    Il film tv racconterà due episodi accaduti al Papa: uno sarà legato all’incontro avvenuto nel 1984 con Sandro Pertini, interpretato da Giuseppe Cederna, e l’altro ci parlerà del legame con la stessa famiglia Zani quando nel 1988 si occupava della gestione del rifugio “Ai Caduti dell’Adamello” alla Lobbia Alta. Quello fu l’inizio di una lunga amicizia tra il Papa e Lino, che da semplice guida aplina divenne un amico del pontefici e fu il testimone di giornate passate a sciare e a passeggiare sulle montagne.

    Giorgio Pasotti, nel ruolo di Zani, dopo il recente successo ottenuto al cinema con La grande bellezza di Paolo Sorrentino è impegnato in diverse produzioni tra cui le riprese di questi giorni di Sapore di te di Carlo Vanzina insieme a Martina Stella.

    Il cast della fiction di Rai Uno, diretta da Andrea Porporati, vedrà invece la partecipazione oltre di Giorgio Pasotti anche dell’attrice Claudia Pandolfi che vestirà i panni della sua fidanzata; Fabio Fulco coprirà il ruolo del fratello di Zani e Katia Ricciarelli quello della madre Carla. All’attore di origine russa, Alexei Guskov, sarà invece affidato il ruolo del protagonista Giovanni Paolo II mentre Giuseppe Cederna sarà Sandro Partini.

    In un’intervista al corriere.it Lino Zani rivela:

    “Per me è stato davvero un’emozione grande. Quando abbiamo girato la scena della croce di Cresta Croce mi sono venuti i brividi. E non erano di freddo.”

    Il tv movie, supportato dalla Trentino Film Commission sarà girato in inglese e distribuito sul mercato internazionale.