Enrico Ruggeri: ”Sono tanti i primi amori che non si scordano mai” [INTERVISTA]

Enrico Ruggeri: ”Sono tanti i primi amori che non si scordano mai” [INTERVISTA]
da in Festival di Sanremo 2016, Interviste
Ultimo aggiornamento:
    Enrico Ruggeri: "Sono tanti i primi amori indimenticabili"

    (A cura di Alice Penzavalli)

    Enrico Ruggeri è un veterano di Sanremo. Dopo le vittorie nel 1987 con Si può dare di più insieme a Umberto Tozzi e Gianni Morandi, e nel 1993 con Mistero, il cantante milanese ci riprova alla 66esima edizione del Festival con Il primo amore non si scorda mai. Nell’intervista rilasciata ad Alice Penzavalli, il rocker racconta la sua canzone puntando l’attenzione su tutte le prime esperienze che incideranno, nel bene e nel male, nella vita di ognuno. Ruggeri, impegnato anche nella conduzione radiofonica di un suo programma, si diverte a raccontare il Festival da protagonista per la decima volta. Dopo la partecipazione da ospite nella scorsa edizione, il cantante ritorna all’Ariston contento ‘dell’atmosfera rilassata’ che Carlo Conti ha saputo creare.

    Allora, Enrico, questo primo amore non si scorda mai?
    No, sono tanti i primi amori che non si scordano mai. Tutto quello che ti capita quando sei molto giovane ti segna per la vita: il primo amore, la prima volta che sei andato a vedere una partita allo stadio, la prima volta che sei salito sul palco per suonare, il primo concerto che hai visto. Ci sono tanti momenti importanti che ci cambieranno la vita
    Torni a Sanremo e, rispetto a tanti tuoi colleghi, ti metti in gara volentieri.
    Sì, l’anno scorso sono venuto, tra l’altro, da ospite e quando vieni da ospite una volta, in gara non ci torni più. Invece a me piace, è un bel Festival, Conti è molto bravo anche a creare un’atmosfera molto rilassata. Sono contento di essere venuto.
    In questi giorni continui il tuo programma radiofonico, Il Falco e il Gabbiano, raccontando il Festival da protagonista. Come cambia?
    Mi è sembrato carino raccontare a chi già mi ascolta in altre vesti quello che vedi qui al Festival.

    Un parere da rocker su questi giovani. Ti piacerebbe vedere un brano rockettaro?
    Mi piacerebbe…ma anche no visto che l’ho fatto io il brano rock. Mi piace essere stato l’unico a vincere il Festival con un brano rock in 66 edizioni. È una medaglia che mi tengo stretta.

    393

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Festival di Sanremo 2016Interviste Ultimo aggiornamento: Venerdì 12/02/2016 15:43
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI