Enrico Mentana scarica Sorrisi e attacca Giovanni Toti (Studio Aperto)

Enrico Mentana scarica Sorrisi e attacca Giovanni Toti (Studio Aperto)

Enrico Mentana, neo direttore del Tg La7 dice no a Sorrisi e dà del 'raccomandato' a Giovanni Toti, direttore di Studio Aperto

    Enrico Mentana e Giovanni Toti

    Enrico Mentana, neo-direttore del Tg La7, ha deciso di non continuare la tradizione inaugurata dal predecessore, Antonello Piroso, e ha comunicato a Tv Sorrisi e Canzoni di non aver intenzione di partecipare alla rubrica I Magnifici 8, che raccoglie le opinioni dei principali direttore dei Tg nazionali. “Quella rubrica mi ha sempre fatto un po’ pena, non voglio partecipare a una rubrica in cui per farne parte basta essere direttori di tg e dove quindi c’è per esempio un Toti (direttore di Studio Aperto, ndr). Una volta si diventava direttori di tg per meriti. Oggi invece…“.

    Una rubrica innocua di Tv Sorrisi e Canzoni diventa la prima ‘bomba’ del neodirettore del Tg La7, Enrico Mentana: stiamo parlando di I Magnifici 8, specie di ‘tavola rotonda’ (alquanto secca e schematica) tra i direttori dei principali Tg nazionali chiamati ad esprimere un’opinione sul ‘fatto della settimana’, scelto dalla redazione di Sorrisi. Mentana ha deciso di non parteciparvi, rompendo una tradizione inaugurata dal predecessore, Antonello Piroso, che non mancava di esprimere la propria posizione insieme a Emilio Carelli (SkyTg 24), Augusto Minzolini (Tg1), Mario Orfeo (Tg2), Bianca Berlinguer (Tg3), Emilio Fede (Tg4), Clemente J. Mimun (Tg 5) e Giovanni Toti (Studio Aperto).

    E proprio la presenza di un direttore ‘come’ Giovanni Toti viene preso a motivazione da Mentana per ritirare la propria partecipazione dalla rubrica che dichiara apertamente di non aver mai amato: “Quella rubrica mi ha sempre fatto un po’ pena, non voglio partecipare a una rubrica in cui per farne parte basta essere direttori di tg e dove quindi c’è per esempio un Toti (direttore di Studio Aperto, ndr). Una volta si diventava direttori di tg per meriti. Oggi invece…“.
    Oggi invece dominano le raccomandazioni, fa capire Mentana: non ce l’ha con Sorrisi, anzi si dice prontissimo a collaborare non solo con la testata per interviste et similia, ma eventualmente anche con la rubrica “se però un giorno Sorrisi farà una rubrica con le opinioni di un gruppo scelto di direttori di quotidiani e tg“.

    Amarezza e rabbia per Sorrisi che commenta in una nota: “I Magnifici 8? D’ora in poi chiamateli ‘I Magnifici 7′. Enrico Mentana ha respinto l’invito a far parte della rubrica che raccoglie, ogni settimana, le opinioni dei direttori di tutti i tg Rai Mediaset, Sky e, appunto, quello di La7 (Piroso vi aveva sempre preso parte). Perché Mentana non vuole partecipare alla rubrica che Aldo Grasso, il critico del Corriere della Sera, ha definito una delle piu’ interessanti di tutta la stampa italiana?“.

    Come visto la spiegazione è chiara e Toti, raggiunto proprio da Sorrisi, ha fatto ‘spallucce’ e ha ironizzato velenosamente sulle dichiarazioni di Mentana: “Se si è riferito proprio a me – ha risposto Toti – francamente mi lusinga l’attenzione del grande Mentana.

    Detto questo, una volta era l’appartenenza all’Ordine dei Giornalisti il requisito per diventare direttori. Ora invece pare che serva l’agibilità politica di Enrico Mentana“. Continua…

    569

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI