Emmy Awards: attori di serie tv che non hanno mai vinto il meritato premio [FOTO]

Emmy Awards: attori di serie tv che non hanno mai vinto il meritato premio [FOTO]

Dagli anni '60 a oggi, una lista degli attori di serie tv che meritavano un riconoscimento agli Emmy Awards e che non sono mai riusciti a vincere il premio

    Siamo ormai alla vigilia degli attesi Emmy Awards 2012: domani, all’interno del Nokia Theatre di Hollywood, Los Angeles, si svolgerà l’annuale e prestigiosa cerimonia di premiazione, presentata da Jimmy Kimmel. Nell’attesa di scoprire chi si è aggiudicato quest’anno l’ambito riconoscimento, ecco una carrellata degli ‘eterni secondi’: i protagonisti di serie tv di successo che avrebbero meritato l’Emmy, ma che si sono fermati a un passo dall’averlo tra le mani.

    Calista Flockhart, Ally McBeal in Ally McBeal
    Calista ha ottenuto tre nomination agli Emmy per la sua performance di avvocato strampalato e visionario, ma la sfortuna in amore di Ally deve essersi estesa anche al noto riconoscimento. Non si spiega altrimenti.

    Angela Lansbury, Jessica Fletcher in La signora in giallo
    L’amatissima Angela Lansbury è sfuggita all’ambito riconoscimento per ben 18 volte! Come ciò sia potuto accadere, è un mistero impossibile da risolvere persino per l’infallibile Jessica Fletcher. Tuttavia, l’attrice si è consolata con quattro Golden Globe.

    Amy Poehler, Leslie Knope in Parks and Recreation
    Dall’inizio di Parks and Recreation a oggi, l’interprete di Leslie Knope ha ricevuto tre nomination agli Emmy, ma le votazioni si sono sempre concluse a suo sfavore. Chissà se domani riuscirà finalmente a mettere le mani sulla preziosa statuina.

    Courtney Cox, Monica Geller in Friends
    Nella lunga e fortunata storia di Friends, Jennifer Aniston ottenne cinque nomination agli Emmy; Lisa Kudrow ben sei. Entrambe vinsero almeno una volta. Courtney Cox? Zero nomination all’attivo. Uno smacco pesante per il volto della maniacale e adorabile Monica, oltre che un’assoluta e inspiegabile ingiustizia.

    Elizabeth Montgomery, Samantha Stephens in Vita da strega
    Anche qui siamo di fronte a una caso inspiegabile di mancata vittoria con ben nove nomination collezionate, tra cui cinque di fila. E’ chiaro che qualche nemica di Samantha stregò anno dopo anno i membri dell’Academy of Television Arts & Sciences per impedirle di vincere.

    George Clooney, Doug Ross in ER
    Clooney ottenne due nomination per il ruolo dell’affascinante e scapestrato pediatra di ER. Tuttavia, non fece in tempo ad aggiudicarsi nessun Emmy prima di fare il grande salto verso il grande schermo.

    Poco male, ora può consolarsi rimirando la statuetta dorata degli Oscar.

    Jon Hamm, Don Draper in Mad Men
    Da quando ha indossato i panni (del 1960) di Don Draper, nel 2007, Hamm ha ricevuto una nomination come Miglior Attore ogni anno. E ogni anno gli è sfuggito di mano. L’edizione scorsa ha dovuto cedere il passo a Kyle Chandler, il coach Taylor di Friday Night Lights, ma ora ci riprova: che sia la volta giusta?

    Larry Hagman, J.R. Ewing in Dallas
    E’ stato il cattivo più temuto del piccolo schermo negli anni ’80 e nonostante due candidature, l’Emmy gli è sempre sfilato sotto al naso. Adesso che è tornato nella nuova versione della celebre soap-opera, forse è giunta l’ora di ritirare il meritato riconsoscimento.

    Michael Landon, Charles Ingalls in La casa nella prateria
    Per dieci anni ha interpretato il coraggioso e ammirevole capostipite della famiglia Ingalls, per un totale di 187 episodi. E in tutto questo tempo non ha ricevuto una sola nomination. Se non altro, è riuscito a guadagnarsi una stella sulla Walk of Fame di Hollywood.

    Phylicia Rashad, Claire Robinson in I Robinson
    L’interprete della capostipite femminile della famiglia Robinson ottenne due candidature agli Emmy, ma fallì entrambe le volte. Per lei è rimasta la vittoria morale di essere tutt’oggi una delle figure materne più apprezzate e significative del piccolo schermo.

    Steve Carell, Michael Scott in The Office
    Carell ha inanellato ben sei nomination di fila come Miglior Attore in una serie comedy, e non ha mai vinto una volta. Il suo Michael Scott avrebbe senz’altro meritato il premio, specie come congedo alla carriera quando si seppe che l’attore avrebbe lasciato The Office.

    654

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI