Emma Bonino si improvvisa autrice tv: un reality per rivalutare l’immagine delle donne

Emma Bonino si improvvisa autrice tv: un reality per rivalutare l’immagine delle donne

Emma Bonino propone un reality per risollevare l'immagine della donna

    Il Ministro Emma Bonino

    Che la politica si faccia in tv è ormai noto, ma ora la politica arriva a ideare e proporre format. Emma Bonino lancia un “reality-provocazione”, come da sua definizione, per risollevare l’immagine delle donne. La trama? L’uomo pulisce e la donna studia.

    Il ministro delle Politiche Comunitarie, Emma Bonino, propone nel corso di Domenica In un “nuovo” format, incentrato sullo “scambio di ruoli” tra uomini e donne: i primi sarebbero impegnati nelle faccende di casa, le seconde dovrebbero frequentare un master per diventare impenditrice o perfezionare una lingua. Una provocazione lanciata per promuovere la campagna Ti spengo e non ti compro che partirà all’inizio del 2008 per “rivalutare l’immagine della donna”.

    “Invece della solita Isola dei Famosi, si potrebbe varare un reality in cui l’uomo si occupa dei lavori domestici per un mese, mentre la moglie frequenta un master per diventare imprenditrice o per perfezionare una lingua. La tv può fare molto per cambiare i comportamenti: sarebbe interessante chiedere alle donne se sono disponibili a cambiare canale o a spegnere la tv per un anno se appare sul piccolo schermo un modello di donna volgare e senza cervello, oppure se sono pronte a rinunciare al loro prodotto abituale perchè pubblicizzato da icone femminili svestite e, dunque, virtualmente ispirate all’idea di mercimonio”.

    Queste alcune delle dichiarazioni rilasciate dal Ministro, che ha si augura anche l’arrivo di una fiction dal protagonismo femminile che possa diventare modello per le giovani generazioni, “una sorta di Maresciallo Rocca al femminile destinato a fare sognare le nostre bambine e che facciano innamorare possibilmente i nostri ragazzini.

    Il Maresciallo Rocca, che ci ha insegnato a vedere il coraggio e la fatica di tutti i giorni. Per questo sarebbe interessante lanciare una Manager Rocca o una Scienziata Rocca”.

    A parte che, evidentemente, al Ministro Bonino manca un po’ di dimestichezza con i meccanismi del reality (quante coppie in gioco? vince chi pulisce meglio e impara di più?) e forse ha perso anche contatto con il mercato del lavoro (alzassero le mani tutte le donne, giovani e meno giovani, titolate, “masterizzate”, acculturate che non trovano un lavoro, qualunque esso sia, non necessariamente all’altezza della loro preparazione), saremmo portati a sconsigliare al ministro di “proseguire” questa carriera televisiva: la tv è già piena di demagogia e di luoghi comuni.

    507

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI