Emilio Fede su Giovanni Toti: ‘Ha avuto un gran c**o e ora scende anche in politica’

Emilio Fede su Giovanni Toti: ‘Ha avuto un gran c**o e ora scende anche in politica’

Emilio Fede ha confessato di essere invidioso del successo ottenuto da Giovanni Toti, pronto a scendere in politica al fianco di Berlusconi

    Emilio Fede è invidioso del successo (più politico che televisivo, a dire la verità) che Giovanni Toti sta ottenendo in questi mesi. A confessarlo è stato lo stesso Fede, intervistato su Radio24 a La Zanzara. Secondo l’ex direttore del Tg4, “ha avuto un gran c**o, dirige due tg e ora diventa pure un esponente politico. Sono invidioso, onestamente sì“. Toti attualmente è direttore sia di Studio Aperto che del Tg4 (dove ha raccolto il testimone proprio da Emilio Fede), e sembra essere in predicato di diventare coordinatore o addirittura vice-presidente di Forza Italia.

    Fede, a proposito di Toti, ha raccontato senza peli sulla lingua: “Politicamente non so quanto vale, ma Berlusconi come sempre sceglie bene. Lui è un lavoratore serio, non uno sbruffone come me. Io mandavo affanc**o le persone, lui no. Certo sono invidioso, onestamente si. Altrimenti direi una bugia.

    Se mi rode il c**o? Sì, certo“.

    Il giornalista siciliano, poi, ha candidamente confessato che non disdegnerebbe un ritorno alla guida del Tg4: se lo richiamassero ci andrebbe “di corsa, anzi ieri. Sarei bugiardissimo se dicessi di no“.

    In questo momento, comunque, Fede deve anche far fronte all’appello relativo al processo Ruby. Pare che il giornalista, negli ultimi tempi, si sia riavvicinato notevolmente a Silvio Berlusconi: insomma, l’ipotesi di un suo ritorno al telegiornale di Retequattro potrebbe non essere solamente un’invenzione fantasiosa.

    L’ultima esperienza televisiva di Fede risale a Radio Belva, il talk show sperimentale trasmesso questo autunno da Retequattro e soppresso dopo una sola puntata a causa dei bassi ascolti.

    Pare che il programma tornerà la prossima primavera su Italia 1, dove – scrive Alberto Dandolo su Dagospia - “Luca Tiraboschi, storico direttore, pare lascerà il posto ad un giovane manager interno amato da Pier Silvio. E Emily nostro sarà l’inviato trash di punta dei mitologici Cruciani e Parenzo. Intanto apprendiamo che nel TG (sempre per mancanze di prove) di Italia Uno, Studio Aperto si è già liberata la poltrona per Siria Magri, moglie e vera anima di Giovannino“.

    Insomma, la discesa in campo di Giovanni Toti potrebbe dare il via a un valzer di poltrone: ed Emilio Fede, a dispetto dell’età non più giovanissima, è pronto ad approfittarne per tornare in pista.

    Non prima di avere ricevuto la solidarietà di Vittorio Sgarbi: “Non capisco perché al buon Biagi quando fu scaricato dalla Rai gli furono dati 3 miliardi di lire e il povero Emilio abbia dovuto subire un trattamento da inquisizione senza alcun rispetto nè per la sua storia nè per la sua carriera e tanto meno per la sua età“.

    491

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Emilio FedeStudio ApertoTG 4

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI