Emilio Fede, rinviato a giudizio, si difende al Tg4: il video

Emilio Fede, rinviato a giudizio, si difende al Tg4: il video

Emilio Fede, rinviato a giudizio nel caso Ruby, si difende in diretta al Tg4: il video

    Emilio Fede è stato rinviato a giudizio dalla Procura di Milano con l’accusa di favoreggiamento della prostituzione in merito al processo Ruby. Il direttore del Tg4 è in ‘buona compagnia’, visto che con lui sono stati rinviati a giudizio anche il consigliere della Regione Lombardia Nicole Minetti e l’ex agente delle star Lele Mora, coinvolti dal giro di ‘escort’ che – stando alle interecttazioni e alle indagini dei PM milanesi – affollavano le residenze del Premier Silvio Berlusconi. Ricevuta la notizia, Emilio Fede ha informato il pubblico di questa nuova iniziativa delle procure ‘di sinistra’ nel consueto appuntamento delle 19.00 del suo Tg4 e fa leggere a una giornalista il comunicato di solidarietà del Comitato di Redazione. In alto il video.

    Emilio Fede si ‘difende’ in diretta tv e nel suo Tg4 dalle accuse mossegli dalla Procura di Milano, che ieri ne ha deciso il rinvio a giudizio nell’ambito del processo Ruby con l’accusa di induzione e favoreggiamento della prostituzione per i festini a base di Bunga Bunga ad Arcore, insieme a Nicole Minetti e Lele Mora.

    Fede fa leggere in diretta un comunicato di solidarietà del CdR del Tg4 e poi ricorda di essere stato il primo, ai tempi di Tangentopoli, di aver dato sempre piena informazione sui procedimenti a carico di Berlusconi. In più attacca Ilda Boccassini, di cui parla come ‘erede’ di Antonio Di Pietro e, memore della lunga scia di suicidi degli indagati che funestò quel periodo, assicura di non avere intenzione di togliersi la vita ma di lottare perché la verità venga a galla.

    Intanto la prima udienza del processo si terrà il 21 novembre a Milano, che resta la sede del procedimento dopo che è stata rigettata la richiesta di incompetenza territoriale del tribunale meneghino avanzata dai legali degli imputati, per i quali, inoltre, avevano chiesto il proscioglimento. Il giudice ha accolto, invece, la richiesta del procuratore aggiunto Pietro Forno e del pm Antonio Sangermano decidendo per il rinvio a giudizio di Fede, Mora e Minetti.
    Sarà un lungo autunno al Tg4….

    367

     
     
     
     
     
    ALTRE NOTIZIE