Emilio Fede: ‘A giugno lascio il Tg4′

Emilio Fede lascia la direzione del Tg4 il 24 giugno 2012

da , il

    Fede Berlusconi

    Emilio Fede come Berlusconi: anche il direttore del Tg4 annuncia le sue dimissioni, a decorrere dal giugno 2012. Con due interventi radiofonici, Fede ha fatto sapere di essere pronto a lasciare: prima è intervenuto a Un Giorno da Pecora su Radio 2, dicendo: Se Silvio Berlusconi lascia la politica, io lascio il Tg4. Quella che sembrava una battuta à la Fede si è poi tradotta in un vero e proprio annuncio di ‘autopensionamento’ in collegamento con La Zanzara di Radio 24: Lascio la direzione del Tg4 il 24 giugno del 2012. Mi prendo un mese di aspettativa e poi deciderò cosa fare. Non ha certo intenzione di lasciare la tv: tra i suoi desiderata un programma di approfondimento settimanale.

    Se Berlusconi lascia la politica, io lascio il Tg4: così Emilio Fede lascia di sasso i conduttori di Un Giorno da Pecora (Radio 2) che l’hanno ovviamente stuzzicato sulle annunciate dimissioni del Premier. Non sono per niente triste, sono fuoribondo e incazzato! L’epoca di Berlusconi conclusa? Ma neanche per sogno. Prima di vedere Berlusconi finito io avrò superato i 120 anni. Lui ha una forza pazzesca, dice con il solito entusiasmo (in tema Berusconi) il direttore del Tg4, che ricordiamo indagato per il giro di presunte escort a Palazzo Grazioli.

    Se Berlusconi ha fatto un errore – aggiunge Fede - è stata premiare i suoi nemici, invece doveva prenderli a calci lì dove non batte il sole. Quello che manca è la gratitudine. Inutile dire che è imbufalito con i traditori (con quella che fa la showgirl, come si chiama… Gabriella Carlucci… che ancora scrive lettere sul giornale…ma basta, per piacere).

    E Fede aggiunge: Se lui dovesse uscire da questo ruolo, lascerei la cosa a cui tengo di più al mondo dopo la famiglia, il mio lavoro. Se lui lasciasse la politica, gli chiederei di ospitarmi nella sua villa ad Antigua. Lo seguirò ovunque fino alla fine. In un certo senso forse troverò più spazio per stargli vicino quando non sarà più Presidente del Consiglio. Lo ascoltiamo nel video in basso.

    Parole da vero innamorato quelle di Fede, che poco dopo a La Zanzara di Giuseppe Cruciani dà anche una data alle sue dimissioni: Lascio il Tg4 il 24 giugno 2012. Alla base della sua decisione di certo ha peso l’addio di Berlusconi (Non condurrei più il Tg4 perché mi dovrei confrontare con una paese diverso, dice) ma la notizia del pensionamento di Fede non è nuovissima, anzi già a gennaio si parlava di un suo addio a favore di Salvo Sottile, Giorgio Mulè o Mario Giordano, in lizza per il ruolo di direttore del Tg4.

    Non sarebbe comunque diposto a lasciare la tv: Chiederei di fare un’altra trasmissione, un settimanale. Mi piacerebbe fare un bel rotocalco, come è stato Tv Sette, di cui fui protagonista. Siamo convinti che sarà accontentato. Ma più dell’addio di Berlusconi pesano le questioni giudiziarie.