Emilio Fede: ‘Dopo il Tg4 andrei volentieri in Parlamento’

Emilio Fede: ‘Dopo il Tg4 andrei volentieri in Parlamento’
da in Emilio Fede, TG 4
Ultimo aggiornamento:

    Emilio Fede

    Ha il sapore della boutade à la Fede il collegamento del direttore del Tg4 con La Zanzara di Giuseppe Cruciani, programma cult di Radio 24. Mai come in questi giorni Fede e il suo addio al Tg4 occupano le pagine dei quotidiani, che lanciano indiscrezioni sulla data del suo addio e sulla buonuscita concordata – o da concordare – con il Biscione. Smentisce le cifre milionarie ‘lanciate’ da qualche giornale e smentisce se stesso, affermando ora di vedersi bene in Parlamento.

    Loquace come non mai, Emilio Fede ormai domina le pagine dei quotidiani con il ‘mistero’ del suo addio al Tg4. A giugno lascerà la direzione della sua ‘creatura’ e fino ad ora ha sempre annunciato di desiderare un programma di approfondimento settimanale, sulla scia del tanto amato Tv7. Elenca anche i suoi desiderata per il suo sostituto: a chi propone Augusto Minzolini (che però sembra sempre più destinato a un ritorno al Tg1) lui risponde augurandosi un Vittorio Feltri o un Paolo Liguori. E provoca, dicendo di volere Travaglio della sua squadra.

    In tutto questo, si susseguono le voci su un suo imminente addio, a suon di milioni. Lo ‘schiaffo’ ricevuto da Mediaset con lo speciale sul naufragio della Costa Concordia trasmesso su Rete 4 ma curato dal Tgcom brucia ancora, ma Fede non è certo uno che ‘muore senza combattere’. E così eccolo ‘sul pezzo’ in collegamento con Cruciani: smentisce liquidazioni milionarie (‘Dicono che ho chiesto 7 milioni di buonuscita ma anche per uno me ne andrei subito.

    Io mi vergognerei se dovessi accettare una liquidazione al di sopra di quello che mi spetta dopo 23 anni da direttore. Ma comunque una liquidazione mi spetterà e la parola milione non c’è‘) e accoglie al volo il suggerimento di David Parenzo che lo vedrebbe bene al Parlamento Europeo.

    Ha mai pensato di chiedere a Berlusconi un posto in Parlamento?‘, gli chiede Cruciani e Fede non si lascia prendere in contropiede: ‘Beh, visto che Berlusconi mi ha chiesto più volte di candidarmi in Italia, perché non mi piace viaggiare in aereo dopo le tante tempeste che mi sono fatto quando ero corrispondente in Africa, chissà che quando lascerò il Tg4, a giugno, tra un anno, non so, e se non sarò del tutto rincoglionito, ecco forse chiederò di essere candidato. Andrei volentieri in Parlamento‘.

    Ma Fede scherza o dice sul serio? Intanto lo ascoltiamo in basso.

    602

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Emilio FedeTG 4