Eli Stone, Pushing Daisies, Dirty Sexy Money, Arrested Development: le novità

Eli Stone, Pushing Daisies, Dirty Sexy Money, Arrested Development: le novità

serie tv americane, pushing daisies, dirty sexy money, eli stone, scrubs, desperate housewives, gossip girl, cw, arrested development: novità, anticipazioni e casting news dalle serie tv americane e dalla tv made in usa

da in Casting, CW, Film, Personaggi Tv, Serie Tv, Serie TV Americane
Ultimo aggiornamento:

    pushing daisies, eli stone, dirty sexy money

    La ABC ha cancellato Eli Stone, Dirty Sexy Money e Pushing Daisies: nel caso di quest’ultima serie, a confermarlo è il creatore Brian Fuller, mentre per Eli Stone e Dirty Sexy Money si tratta di non meglio specificate fonti, ma ufficialmente nessuno commenta.

    Secondo quanto riporta Kristin, Bryan Fuller ha spiegato che è stato chiamato da Steve McPherson, che gli ha annunciato la cancellazione; Pushing Daisies finirà dunque con il 13′ episodio, che però è un cliffhanger: come avevamo scritto, i produttori stanno comunque parlando con la DC Comics per alcuni fumetti che concludano lo storyline, e ci sarebbe anche l’idea di fare un film.

    Buone notizie invece per Scrubs, con la ABC che ha deciso di mandare in onda l’ottava stagione della serie a partire dal 6 gennaio: restano confermati invece gli spostamenti di Life on Mars al mercoledì (insieme con Lost; LoM, peraltro, ha ricevuto un ordine di quattro sceneggiature aggiuntive), mentre il giovedì vedremo Grey’s Anatomy e Private Practice.

    Polly Bergen tornerà, per almeno due episodi, in Desperate Housewives: l’attrice, nella serie mamma fannullona di Lynette, potrebbe essere coinvolta nelle vicende di uno dei suoi nipoti (ma, ovviamente, questo è solo un rumors).

    In casa CW, Connor Paolo, fratello minore del personaggio di Blake Lively, Eric van der Woodsen, ha rifiutato l’offerta di diventare regular in Gossip Girl: non si tratta di problemi ad interpretare un personaggio gay, ma semplicemente di soldi e, soprattutto, di libertà creativa: un agente televisivo (ma non quello dell’attore, che fa sapere solo “no comment”) ha infatti spiegato che Paolo probabilmente non vuole sentirsi troppo attaccato ad un progetto, ma preferisce valutare varie offerte per vari ruoli.

    E rimanendo alla CW, bisogna registrare il fallimento totale dell’esperimento tra la rete e Media Rights Capital, contratto che dava alla MRC la possibilità di trasmettere programmi da essa realizzati e di occuparsi della raccolta pubblicitaria, in cambio di una domenica sera (dalle 19 alle 22) forte negli ascolti. Firmato la scorsa primavera, il contratto è stato sciolto ieri, visto che gli ascolti di serie come Valentine e Easy Money (più altre due, tutte cancellate) sono stati pessimi.

    Abbiamo già parlato, infine, della possibilità che “Arrested Development” diventi un film, ed adesso la cosa è quasi sempre più realtà, visto che Mitch Hurwitz e Ron Howard sarebbero vicinissimi a chiudere il contratto per partecipare al progetto: ricordiamo che i rumors in merito ad una versione grande schermo dell’acclamatissima sitcom della Fox sono stati molteplici, provenienti anche da fonti autorevoli come Jason Bateman, Will Arnett e Jeffrey Tambor, protagonisti di AD.

    610

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CastingCWFilmPersonaggi TvSerie TvSerie TV Americane