Elena Santarelli, è finito il tempo di fare la veejay

Elena Santarelli, è finito il tempo di fare la veejay

Elena Santarelli conduce ormai da due anni il programma musicale Trl di Mtv, pur non essendo una veejay

    Elena Santarelli

    Cara Elena Santarelli, a Trl hai piantato le tende. Quella che poteva sembrare un’occupazione temporanea sta diventando la tua telecasa. Hai trovato una certa stabilità professionale e giustamente te la tieni stretta.

    Come sono lontani i tempi in cui la barbarica Daria Bignardi si appellava ai dirigenti di Italia Uno per farti condurre Le Iene (un desiderio che non hai potuto realizzare perché, parole tue, “non so ballare…”. E perché Ilary Blasi sa ballare? Boh e pure mah).

    Oltre un anno di conduzione di un programma musicale è davvero tanto per una non veejay. Si, è vero, accanto a te si sono alternati i due veejay Cattelan e Pastore, ma ormai la trasmissione si identifica con la tua immagine; forse troppo.

    Cara Elena Santarelli, non sei più una ragazzina e per Trl cominci ad essere stagionatella e lo sai bene perchè spesso ti trovi ad autodefinirti “la zia” delle fan e del pubblico che avete ospite in studio.

    Non è più tempo della Santarelli ye-ye che intervista i vari Lost, Finley, Tokio Hotel, Sonohra e Marco Carta, con gli urletti delle ragazzine in sottofondo.

    Cara Elena Santarelli, urge un tuo periodo di telepausa orientato a trovare una collocazione più adeguata alla tua età. Penso alla trasformazione della tua collega Sonia Grey che con l’avanzare dell’età ha contenuto le forme prorompenti in sobri tailleur e conduce programmi tipo Sabato & Domenica su Raiuno.

    E non ricominciare con questa storia che vuoi condurre le Iene. Rassegnati: non sai bal-la-re! E non sei la moglie di Totti.

    Foto tratta da: www.digital-sat.it

    325

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CarotelevipElena-Santarellitrl

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI