Ecco i Samsonadze, i Simpson della Georgia

ha debuttato qualche giorno fa nella ex repubblica sovietica della Georgia un nuovo cartoon: i Samsonadze, ispirato alla famiglia gialla più famosa della tv: i simpson

da , il

    Proprio nel periodo in cui sono entrate nel vivo le celebrazioni del ventennale della creazione dei Simpson (che si concluderanno il 10 gennaio con il documentario da un’ora diretto da Morgan Spurlock) è nata nella ex repubblica sovietica della Georgia una serie tv animata gemella: I Samsonadze, creata da Shalva Ramishvili che si è dichiaratamente ispirata al cartoon ideato da Matt Groening. Anche se non ne siamo proprio convinti questo tentativo di imitazione potrebbe essere visto come una sorta di omaggio georgiano al grandissimo successo internazionale della famiglia gialla più dissacrante del piccolo schermo.

    Ci sono tante analogie ma anche tante differenze tra la versione originale americana dei simpaticissimi personaggi animati gialli e l’imitazione georgiana. Tra le similitudini, oltre all’evidente colore giallo dei protagonisti, rientrano anche il nome e la composizione della famiglia: i Samsonadze richiamano infatti i Simpson, e proprio come questo lo è negli States anche quello scelto dagli autori georgiani rientra tra i cognomi più diffusi delle repubbliche ex sovietiche. Anche i componenti delle due famiglie si assomigliano per alcune caratteristiche: il capofamiglia Gela Samsonadze ha un lavoro umile tanto quello di Homer: non è impiegato in una centrale nucleare ma è un addetto alle fotocopie in una banca, però – e qui sta una delle differenze – con la moglie Dodo (la Marge caucasica) ha due figli e non tre come i “cugini” americani: la femminuccia Shorena (Lisa) e il maschietto Gia (Bart). Entrambe le famiglie poi vivono in una casetta semplice nella periferia della città.

    Altra differenza, e questa volta sostanziale, sta nel fatto che mentre la strampalata famiglia di Springfield dissacra il sistema, la politica e la tv americana e mondiale, l’obiettivo di quella georgiana invece è “colpire” la società locale: i personaggi politici non saranno sbeffeggiati come nei Simpson, il controverso presidente georgiano Mikheil Saakashvili ad esempio non verrà mai citato, ma qualche incursione nella politica comunque ci sarà. Nel primo episodio andato in onda l’8 dicembre il Vladimir Putin animato ha inviato degli agenti segreti in Georgia.

    Non si tratta di una copia ma di una rivisitazione secondo altri costumi” ha fatto sapere la creatrice della serie Shalva Ramishvili, che dunque non nasconde di aver attinto al cartoon americano ma anzi conferma di essersi ispirata ai Simpson per creare i suoi personaggi.