E Poi C’è Cattelan: Robbie Williams ospite della prima puntata del 16 febbraio 2017

Riparte la quarta edizione del late night show di Sky Uno: novità e conferme per il conduttore più innovativo del piccolo schermo

da , il

    E Poi C'è Cattelan, Robbie Williams ospite della puntata del 16 febbraio 2017

    Lo show E Poi C’è Cattelan torna nel 2017 con Robbie Williams, ospite della prima puntata il 16 febbraio: Alessandro Cattelan inaugura la quarta stagione con una special guest internazionale. Grande conferma per il conduttore su cui Sky ha puntato scegliendo di trasformare il suo programma in appuntamento quotidiano. Dal lunedì al venerdì, dunque, EPCC farà compagnia ai telespettatori in seconda serata e, come accaduto nelle precedenti edizioni, Alessandro Cattelan si confronterà con i suoi ospiti cimentandosi in balletti e performance musicali di ogni genere. Molte conferme e altrettante novità riguarderanno il late show di Sky Uno che, come da tradizione, avrà la musica come filo conduttore.

    La stagione 2017 di E Poi C’è Cattelan, dunque, esordisce con Robbie Williams, ospite della prima puntata il 16 febbraio: negli studi televisivi di Sky Uno, dunque, arriverà una star internazionale – ‘il più grande entertainer sul pianeta in questo momento’ – rappresentante della musica pop britannica che sarà in Italia anche come special guest del Festival di Sanremo 2017. La quarta edizione del late night show, noto sui social come #EPCC, si preannuncia ricca di molte novità: la prima, fra tutte, è la messa in onda quotidiana. Sky conferma così la fiducia in uno dei conduttori di punta del piccolo schermo e decide di affidare ad Alessandro Cattelan un programma che andrà in onda dal lunedì al venerdì in seconda serata.

    La possibilità di essere in onda quotidianamente permetterà ad Alessandro Cattelan di trattare i temi più caldi del giorno potendo spaziare tra l’attualità, i tormentoni social e le novità mediatiche, ma rimanendo sempre legato al filo conduttore dello show: la musica. Tra le conferme di E Poi C’è Cattelan c’è la band degli Street Clerks che farà da spalla al conduttore, impegnato ogni giorno ad intervistare personaggi famosi sui quali, per il momento, vige assoluto silenzio. Grande successo, dunque, per il programma nato alcuni anni fa e che, ad oggi, è diventato un vero e proprio punto di riferimento per gli amanti delle trasmissioni originali, innovative e anche un po’ controcorrente.

    Uno dei sogni di Alessandro Cattelan per E Poi C’è Cattelan è che durasse per sempre: ‘Il mio sogno: un sogno che vorrei durasse per sempre – ha confidato a Leggo – Come i late show americani, come Lettermann che lo faceva in un teatro di Broadway col pubblico’. E, in effetti, lo show di Sky Uno non nasconde di trarre ispirazione dai late show made in Usa o in Gran Bretagna: Jimmy Fallon e Graham Norton restano i principali ispiratori, insieme al ben noto David Letterman.

    E Poi C’è Cattelan, ospiti e novità della nuova edizione

    Il late show condotto da Alessandro Cattelan torna su Sky Uno HD con una formula di programmazione completamente rinnovata: per la quarta stagione, E Poi C’è Cattelan si trasforma in un appuntamento quotidiano dove gli ospiti continuano ad essere il punto focale intorno cui ruota l’intera trasmissione. Così come accaduto nelle passate stagioni, Alessandro Cattelan intervisterà in modo ironico e divertente tantissimi personaggi provenienti dal mondo del cinema, dello sport e della musica in uno ‘spazio libero’. Oltre al già annunciato Robbie Williams, nel corso delle puntate di E Poi C’è Cattelan ci saranno anche Paola Cortellesi, Bebe Vio, Alessandro Gassmann, Marco Giallini, Cesare Cremonini, Manuel Agnelli, Benji e Fede, Jasmine Trinca, Fabio Rovazzi, Rossella Fiamingo, Tommaso Paradiso, Anna Tatangelo – con cui Alessandro Cattelan si è cimentato in un duetto di ‘Felicità 2k17’Jack Savoretti, Papu Gomez, Elio Germano, Fabio De Luigi, Chiara Galiazzo e Brunori Sas.

    La programmazione della quarta stagione di E Poi C’è Cattelan darà maggiormente spazio ai ‘temi del giorno’ e all’attualità, ma sempre nella chiave ironica e leggera di EPCC, attingendo da tendenze, tormentoni sui social, novità al centro dell’attenzione mediatica.