E’ morto Larry Hagman: addio a J.R., il cattivissimo di Dallas

E’ morto Larry Hagman: addio a J.R., il cattivissimo di Dallas

E' morto Larry Hagman, interprete di J

    Larry Hagman è morto. Si è spento ieri pomeriggio, ora locale, l’interprete del cattivissimo J.R. Ewing della serie tv Dallas, che ha appassionato milioni di seguaci in tutto il mondo. L’attore è deceduto a causa di complicazioni del tumore al fegato contro cui lottava da anni. La battaglia sembrava vinta, ma alla fine il male ha avuto la meglio. Aveva 81 anni.

    Larry Hagman è salito alla ribalta grazie al ruolo dello spietato miliardario J.R. Ewing, che nella serie tv Dallas ne combinò di tutti i colori. Il suo personaggio fu quello che ancora oggi si ricorda maggiormente e che contribuì in buona sostanza al successo del prodotto. Hagman gli prestò il volto per ben 14 anni, in cui si ritrovò a tramare contro chiunque gli si parasse davanti. In un’intervista l’attore commentò scherzosamente:

    ‘Ho perso il conto di quante persone ho portato a letto, ho accoltellato alle spalle e ho spinto al suicidio.’

    Il ruolo di J.R. avrebbe dovuto essere secondario nella serie tv, ma fu proprio la bravura e la caratterizzazione che riuscì a dargli Hagman che lo trasformarono nel protagonista indiscusso.
    L’attore era recentemente tornato a vestire i tanto amati panni del capostipite Ewing nell’omonimo sequel di Dallas, realizzato l’anno scorso dal network americano TNT. Da noi il prodotto ha avuto scarso seguito, al punto da essere sospeso da Canale 5 e trasferito su La5.

    In America invece è andato bene ed è stato rinnovato per una seconda stagione, che purtroppo dovrà fare a meno di J.R..

    L’attore aveva scoperto di essere affetto da cancro al fegato negli anni ’90 e aveva intrapreso una dura e lunga battaglia, che sembrava avesse vinto. Ma nell’ottobre del 2011 annunciò che il male era ricomparso, seppure in una forma più lieve. Hagman si dichiarò allora più agguerrito che mai e pronto a portare avanti comunque il suo ruolo nella serie tv, ma ci è riuscito solo per un po’.

    L’interprete di J.R. era stato raggiunto a Dallas dalla famiglia e dai suoi amici più stretti, giunti per festeggiare con lui la festa del Ringraziamento, che si è svolta giovedì negli Stati Uniti. I parenti hanno rilasciato una dichiarazione sul triste evento:

    ‘Larry è morto circondato da tutti i suoi cari. E’ stato un trapasso sereno e tranquillo, proprio come lui avrebbe voluto.’

    Unanime anche il cordoglio dei colleghi e della TNT, tutti estremamente addolorati nell’apprendere la notizia.

    446

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI