È morto Guido Nicheli, il cummenda Zampetti

Guido Nicheli è morto domenica pomeriggio all’ospedale di Desenzano del Garda per un ictus

da , il

    guido nicheli

    Guido Nicheli è morto domenica pomeriggio all’ospedale di Desenzano del Garda per un ictus. Stempiato, aitante, baffi folti, interpretava un commerciante di salumi, diventato in breve uno streotipo di successo, con tanto di fan club: parliamo del “cummenda” Camillo Zampetti, personaggio della serie “I ragazzi della III C”, ripreso poi nelle varie “Vacanze” dei fratelli Vanzina (da “Vacanze di Natale” del 1983 a “Vacanze sulla neve” del 2000), nei film con Paolo Villaggio (“Fantozzi 2000 – La clonazione”)

    .

    L’attore, che col nomignolo di Dogui ha fatto anche il comico, e aveva una grande passione per la recitazione sin da quando lavorava come odontotecnico insieme al cugino dentista. Attore molto dotato, recitò anche nel film drammatico “Lo scemo di guerra” di Dino Risi, grazie al quale andò anche al Festival di Cannes. Tra le sue altre pellicole, “Una vacanza bestiale”, “Eccezzziunale veramente”, “Viuuulentemente mia”, e “Sapore di mare”. Negli ultimi anni, Nicheli ha vissuto a Brescia ed ha interpretato ruoli in telefilm e promozioni televisive.