È morto Eugene Polley, l’inventore del telecomando [FOTO + VIDEO]

È morto Eugene Polley, l’inventore del telecomando [FOTO + VIDEO]

A 96 anni è morto negli Stati Uniti, Eugene Polley, l'inventore del telecomando

da in Attualità
Ultimo aggiornamento:

    A 96 anni è morto Eugene “Gene” Polley, l’inventore del telecomando. L’ingegnere di Chicago è deceduto per cause naturali e ha cambiato il modo di usufruire la tv, tanto che nel 1997 fu premiato con un Emmy speciale per il contributo dato alla storia della televisione. La creazione di Polley risale al 1955 e all’epoca non si capì subito l’importanza della nascita del telecomando, per l’invenzione l’ingegnere fu premiato con un bonus di 2mila dollari. Per anni la paternità dell’invenzione fu divisa con l’austriaco e collega Robert Adler, ma il telecomando che tutti noi oggi abbiamo in casa deriva da quello di Polley.

    Per anni l’invenzione dell’ingegnere di Chicago venne vista come un lusso e come ha sottolineato un portavoce della Zenith, l’azienda che creò il telecomando e dove Polley ha lavorato dal 1935 al 1982, ‘è difficile immaginare il mondo di oggi senza telecomando. Oggi non è un lusso, ma è una necessità‘. Per molti anni Polley si sentì negata l’importanza della sua creazione, ma grazie all’avvento della televisione via cavo le persone iniziarono a usare il suo marchingegno. Inizialmente il telecomando di Polley poteva essere utilizzato solo sui televisori della Zenith, il Flash Matic, ma sin dal 1955 era dotato di un tasto fondamentale: quello per levare l’audio per evitare di sorbirsi la pubblicità (con buona pace di Don Draper e dei suoi pubblicitari). Per il Daily Telegraph con la scomparsa di Polley muore una persona che ha cambiato ‘lo stile di vita occidentale’, il tabloid Daily Mail , invece, lo butta sul ridere e sottolinea che è deceduto il padre di milioni di ‘couch potato‘, i pelandroni che non si schiodano dal loro divano mentre guardano la tv. Il Flash Matic arrivò nelle case americane a metà degli anni ’50 e utilizzava un fascio di luce per cambiare canale, a giudicare dalle prime immagini sembrava più che altro una pistola.
    Eugene Polley

    Grazie al Flash Matic si poteva cambiare canale, togliere il volume e spegnere il televisore, così le famiglie americane smettevano di alzarsi dal tavolo o dal divano per spegnere la tv. Il costo del primo telecomando resta comunque eccessivo, 150 dollari, e causava qualche problema: spesso, scrive il quotidiano inglese, i canali si cambiavano da soli.

    Ma per la prima volta in assoluto si poteva cambiare canale e mettere in muto le pubblicità senza nessun filo in mezzo e rimanendo seduti sul divano. Una rivoluzione per l’epoca.
    Eugene Polley

    Polley andava molto fiero della sua invenzione, tanto che la mostrava a chiunque venisse ospite a casa sua. Per anni l’inventore del telecomando ha sentito che Adler si fosse preso tutto il merito della sua invenzione. ‘Non solo non mi sono preso il merito, ma mi sono anche preso un calcio nel sedere‘, così racconta il figlio, Gene Polley Jr Bob Adler tentò di rubargli la scena come inventore del telecomando‘. Adler e Polley lavoravano entrambi alla Zenith e furono richiamati dall’azienda per creare un modello che unisse il Flash Matic, allo Space Command di Adler. La Zenith e gli Emmy li considerano co-inventori, ma è anche vero che molti dei telecomandi oggi in uso si basano sul primissimo Flash Matic. Polley era nato nel 1915 a Chicago da una madre di ottima famiglia e da un padre contrabbandiere. Nel 2007, quando Adler morì, Polley ricordò così la sua unica invenzione: ‘Il telecomando è la cosa più importante dopo la ruota. Abbiamo fatto qualcosa per l’umanità‘.

    705

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Attualità