E’ morta Carrie Fisher, era la principessa Leila in Star Wars

L'attrice è deceduta a Los Angeles nella mattina del 27 dicembre 2016

da , il

    E’ morta Carrie Fisher, era la principessa Leila in Star Wars

    E’ morta all’età di 60 anni Carrie Fisher, attrice diventata nota per aver interpretato il ruolo della principessa Leila in Star Wars. Le cause del decesso sono da ricondurre ad un attacco cardiaco che l’ha colpita durante un volo diretto a Los Angeles quattro giorni fa. Nonostante l’intervento immediato dei medici, l’attrice è morta per delle complicazioni subentrate nelle ultime ore. A comunicarlo è il portavoce della famiglia, Simon Halls, che riporta il dolore della figlia per la perdita della cara mamma.

    Carrie Fisher, morta in seguito ad un attacco cardiaco che l’ha colpita quattro giorni fa mentre era in ritorno da Londra su un volo per Los Angeles, è stata una delle attrici più amate del mondo dello spettacolo. ‘È con grande dolore che la figlia Billie Lourd conferma che la sua amata mamma, Carrie Fisher, si è spenta alle 8.55 di questa mattina’ – si legge nel comunicato diramato da Simon Halls – ‘Era amata dal mondo e ci mancherà profondamente, vogliamo ringraziarvi per i vostri pensieri e le vostre preghiere’.

    La Fisher, infatti, colpita da un arresto cardiaco il 23 dicembre scorso mentre era sul volo Londra – Los Angeles, era stata ricoverata presso il reparto di terapia intensiva delll’Ucla Medical.

    Divenuta nota per il ruolo della principessa Leila in Star Wars, Carrie Fisher raggiunse il successo all’età di 19 anni: George Lucas, esperto di american graffiti, decise di affidarle il ruolo di Leila, eroina rapita e forza unificante dei ribelli, nel debutto della saga di Guerre stellari. La principessa Leila, poi, ricomparve nei sequel ‘L’impero colpisce ancora’ e ‘Il ritorno dello Jedi’ per poi ritornare nel 2015 per il VII episodio ‘Il risveglio della forza’.

    La vita di Carrie Fisher è stata segnata da momenti molto difficili: dopo il successo mondiale di Star Wars, è caduta nello spirale della droga e a 24 anni le venne diagnosticato il disturbo bipolare dell’umore. L’attrice non accettò questa malattia per quattro anni, fino a quando finì in overdose.

    Oltre al successo ottenuto grazie a Star Wars, Carrie Fisher ha recitato nel 1989 in ‘Harry ti presento Sally’, interpretando Marie, ed è apparsa nella serie ‘Austin Powers’, nel ruolo di una psichiatra. Nel 2013 è stata nominata membro della Giuria del Festival di Venezia 2013, presieduta da Bernardo Bertolucci.