Dura poco la libertà, Paris Hilton di nuovo in carcere

Dura poco la libertà, Paris Hilton di nuovo in carcere

Mai video fu più “premonitore” di questo: il giudice Michael T

    (Paris Hilton in lacrime viene riportata in carcere, dal sito http://www.news.com.au/)
    Mai video fu più “premonitore” di questo: il giudice Michael T. Sauer (Corte Suprema statale di Los Angeles), ha di nuovo spedito Paris Hilton in galera, meno di 24 ore dopo la riacquistata libertà. La revoca degli arresti domiciliari ha sconvolto la Hilton che è uscita dal tribunale in lacrime, gridando “mamma, mamma, mamma”, aggiungendo poi “non è giusto”. La mamma, dal canto suo, si è dichiarata “paralizzata”, anche perché, stando a quanto riporta il sito TMZ.com, la figlia è stata riportata di corsa al Twin Towers Correctional Facility.

    Scena ben diversa da quella del pomeriggio, quando la Hilton aveva fatto sapere che, non volendo presentarsi in tribunale, al massimo avrebbe risposto alle domande in teleconferenza: risposta che non è piaciuta per niente al giudiche, il quale ha immediatamente disposto che gli agenti prelevassero l’ereditiera dalla villa di Hollywood dove Paris scontava i domiciliari.

    La Hilton era stata scarcerata “grazie” alla testimonianza del suo psichiatra, testimonianza che dopo neanche tre giorni di detenzione, aveva convinto gli sceriffi della contea di Los Angeles ad autorizzare i 40 giorni di arresti domiciliari: una decisione che aveva causato perplessità, per non dire vera e propria rabbia, negli ambienti giudiziari losangelini. Adesso Paris è di nuovo in carcere, in attesa di un nuovo colpo di scena…

    289