Due Mamme di troppo, si gira il sequel. Cercansi comparse

Due mamme di Troppo, film tv Mediaset testato a gennaio con buoni ascolti, trova un sequel

da , il

    Due Mamme di Troppo, film tv Mediaset testato a gennaio con buoni ascolti, trova un sequel. Le protagoniste, ovvero Lunetta Savino e Angela Finocchiaro nelle vesti di due suocere un tantino invadenti, sono sul set per la seconda stagione della fiction, promossa a miniserie in 6 parti. Aperto anche un casting per comparse. In alto un assaggio del rapporto tra suocere.

    La fiction Mediaset punta sulla commedia brillante: già a gennaio, infatti, il Biscione ha testato tre pilot di altrettanti potenziali titoli seriali, ovvero 4 Padri Single (prodotto da Gabriele Muccino), Un Amore di Strega (set galeotto per i protagonisti Alessia Marcuzzi e Pietro Sermonti) e appunto, Due Mamme di Troppo, con le suocere Angela Finocchiaro e Lunetta Savino alle prese con i figli innamorati, interpretati da Giorgio Pasotti e Sabrina Impacciatore.

    Del terzetto solo Un Amore di Strega non è stato confermato, mentre le suocere amiche-nemiche e i padri single e pasticcioni hanno trovato la via per una promozione.

    Ecco quindi l’ormai ex Cettina e la Finocchiaro tornare a Torino per 2 Mamme di Troppo, con il numero ad indicare non solo la quantità di mamme in lotta ma anche l’approdo alla seconda stagione. Ormai amiche, Lellé e Gabry hanno aperto un Relais nella villa ereditata da Gabry alla morte dell’anziana (ma tutto pepe) della nonna di Gabry (interpretata da Angela Goodwin): e se i figli hanno qualche difficoltà nel menage matrimoniale (si prospetta un tradimento di Rita nei confronti di Alessandro in Corea per lavoro), le due donne si trovano impelagate in complicate situazioni sentimentali. Lellé (Savino) ha un compagno, mentre gabry è alle prese con l’ex marito fedifrago.

    La ‘strana coppia’ di suocere non ha certo per caso come riferimento il duo Walter Matthau e Jack Lemmon, protagonisti de La Strana Coppia di Neil Simon, vista perà da un punto di vista completamente diverso: “Le vere protagoniste – dice la produttrice Rainieri – sono le cinquantenni di oggi che, forti di tutte le loro esperienze, sono capaci di cambiamenti radicali nelle loro vite: con saggezza, carica umana, giusta distanza emozionale. Non è femminismo, non è rivalsa delle donne, ma è la riscoperta del piacere della vita. Il tutto con il ricordo del gioco infantile“. Di fatto una spruzzata di osservazione sociologica non guasta anche in un titolo che ha come obiettivo far breccia negli spettatori per la verve comica delle protagoniste, “una rarità per la fiction italiana” afferma il regista Antonello Grimaldi.

    Nel cast troviamo anche Paolo Bessegato, Nino Castelnuovo, Maria Amelia Monti, Pamela Prati, Piefrancesco Loche e Bebo Storti. Chi, invece, volesse partecipare come comparsa deve inviare foto e curriculum, completo di recapiti, a info@cinema2001.it all’attenzione di Rossella Chiovetta.

    2 Mamme di Troppo arriverà su Canale 5, se va bene, in primavera. E a noi non dispiace.