Dtt: Rai 5 ad aprile; Mediaset All News già a fine estate?

Dtt: Rai 5 ad aprile; Mediaset All News già a fine estate?

Prossime al debutto sul Digitale Terrestre Rai 5 e il canale All News di Mediaset, che potrebbe essere posticipato alla fine dell'estate

    Si arricchisce l’offerta del digitale terrestre Rai e Mediaset

    Rai e Mediaset accellerano le manovre per rafforzare le proprie posizioni sul digitale terrestre: la Rai è pronta a lanciare già ad aprile la nuova Rai 5, mentre si è al lavoro per mettere a punto Rai 6 e addirittura Rai 7; prossima anche la nascita di Rai Sport Più 2. Probabilmente destinato alla sola piattaforma satellitare TivùSat il canale All HD della Rai. Sembra essere anticipato già alla fine dell’estate l’arrivo del canale All News di Mediaset: dati gli alti costi si era annunciato un avvio nel 2011, quando la platea digitale terrestre sarà più ampia.

    Complici i Mondiali di Calcio 2010, il calendario dello switch-off italiano si ferma fino alla seconda metà dell’anno, quando toccherà gran parte del Nord Italia, Lombardia compresa. Ma il rallentamento non ferma i progetti di Rai e Mediaset: i vertici di Viale Mazzini stanno lavorando alla ristrutturazione dell’offerta digitale e già ad aprile (forse fine marzo) dovrebbe debuttare Rai 5, mentre ancora allo studio sono Rai 6 e Rai 7.

    Imminente, invece, il secondo canale sportivo, che andrà ad aggiungersi a Rai Sport Più. Potrebbe invece essere riservato al solo TivùSat l’offerta HD.

    Potrebbe debuttare invece a fine estate il canale All News di Mediaset, di cui si occuperà la nuova struttura giornalistica del Biscione, ovvero News Mediaset, guidata da Mauro Giordano. Annunciata più volte, la partenza del canale all news era stata poi posticipata al 2011, per permettergli di poter godere di un bacino di ascolti più ampio. E in effetti a spingere al ‘temporeggiamento’ ci sarebbero gli alti costi di implementazione che si aggirerebbero sui 30-40 milioni di euro, come scrive Il Mondo.

    Il primo nodo da sciogliere, però, resta il consolidamento dell’infrastruttura del digitale terrestre, che dà ancora qualche problema nelle regioni all digital italiane.

    382