Dr House, primo promo e spoiler per la sesta stagione

Il giorno dopo la nomination agli Emmy quale miglior drama e per il miglior attore protagonista in una serie drammatica, David Shore commenta la nomination fornendoci anche qualche spoiler sulla sesta stagione di Dr House; e non manca il primo video promozionale di House 6

da , il

    Il giorno dopo la nomination agli Emmy 2009 quale miglior drama e per il miglior attore protagonista in una serie drammatica, David Shore commenta la nomination fornendoci anche qualche spoiler sulla sesta stagione di Dr House: qui sopra, invece, il primo video promozionale di House 6.

    Cominciamo dagli spoiler, la serie tornerà il 21 settembre su Fox con un film tv da due ore diretto da Katie Jacobs: “Sarà grandioso – anticipa il creatore e sceneggiatore di House – quasi totalmente ambientato nella casa di cura dove House è stato ricoverato“. Ma la terapia di gruppo con annessi e connessi, servirà a guarire House?

    Questa – ha ribattutto Shore – sarà la domanda principale di questa stagione, una domanda aperta. House non cambierà, non diventerà una persona differente/migliore, anzi, forse diventerà anche più aggressivo per avere una vita migliore. Penso sia conscio di essere quello che è, ma dentro di sé deve servire molti padroni“.

    Prima o poi comunque House tornerà a casa, e torneremo ai nostri ‘soliti’ (parola che odio) episodi, con House che tenterà di ottenere indietro la sua licenza”. Ma la cosa non sarà facile: come già anticipato, “vogliamo essere onesti su questa cosa, non prenderemo scorciatoie. La storia sarà incentrata sul ruolo di House nell’ospedale e su quanto sia ansioso di tornare al lavoro: ovviamente, se hai un genio del calibro di House, lo ascolti che abbia la licenza o meno“.

    Chiudiamo, infine, con la nomination di Dr House agli Emmy: “Penso – ha spiegato David Shore – che la gente sia abituata a votare per noi, è il quarto anno che otteniamo una nomination ed anche se sarei contento che ci fossero più nomination per premi individuali; in generale, è per noi importante ed elettrizzante essere riconosciuti come un buono show“.

    Parole di lode anche per Hugh Laurie/House, “un attore veramente di talento che dà agli sceneggiatori la massima libertà creativa, visto che qualunque cosa gli chiedi di fare la fa e la fa con brillantezza. Capisce il suo personaggio meglio di chiunque altro. Quando Laurie ha un suggerimento – conclude Shore – lo ascolti perché lui capisce e ci arriva, è il primo fan dello sho ed è un piacere lavorare con lui“.