Downton Abbey, i produttori pensano alla chiusura dopo cinque stagioni?

Downton Abbey, i produttori pensano alla chiusura dopo cinque stagioni?

Downton Abbey, i produttori pensano alla chiusura dopo cinque stagioni? Ecco cosa ha detto Nigel Marchant al Festival di Montecarlo

    downton abbey

    Quanto durerà ancora Downton Abbey? Se nei giorni scorsi erano emerse le trattative del cast per quarta e quinta stagione, il produttore Nigel Marchant ha spiegato al festival della televisione di Montecarlo che quella potrebbe essere la fine dello show, considerate le precedenti dichiarazioni di Julian Fellowes e il fatto che gli autori vorrebbero lasciare quando ancora lo show è al top, senza rovinarlo troppo.

    Interpellato dai giornalisti su quanti anni ancora potrà continuare Downton Abbey, il produttore Nigel Marchant risponde al Monte Carlo Television Festival che ‘So che Julian in passato ha detto che l’obiettivo era quello di fare cinque anni di Downton Abbey, e certamente vogliamo chiudere quando siamo ancora al top, siamo tutti consapevoli di questo‘.

    Come dicevamo nei giorni scorsi, il cast di DA ha già trattato per un rinnovo biennale del contratto dal quale dovrebbe arrivare un rinnovo biennale della serie , ma se Michelle Dockery (Lady Mary), Elizabeth McGovern (Cora), Hugh Bonneville (Robert), Joanne Froggatt (Anna) e Brendan Coyle (Bates) hanno firmato un contratto per la quarta e la quinta stagione, manca la certezza sulla contessa madre Viola Crawley (Maggie Smith), Matthew Crawley (Dan Stevens), la cameriera Miss O’Brien (Siobhan Finneran) e Lady Sybil Branson (Jessica Brown Findlay).

    Anche per questo, forse, i produttori si preparano a chiudere uno show che senza i suoi protagonisti avrebbe ben poco del Downton che conosciamo: ‘La gioia del fare lo show – ha aggiunto Marchant – è che ancora riusciamo ad alzare la posta in gioco, gli script sono fantastici, non penso che nessuno sarebbe disposto a tracciare una linea sulla sabbia per dire cosa faremo.

    Ci sediamo nella stanza degli sceneggiatori e scriviamo una serie di cui siamo fieri, ma abbiamo fatto tutti altri show e sappiamo che non si può mai dire cos’è che andrà storto‘.

    Downton – ha aggiunto lo sceneggiatore in merito al successo internazionale dello show – piace ad un’audience vastissima, la sua forza è nell’essere un drama girato con tecniche nuove: ma no – conclude il produttore – non penso nessuno di noi si sarebbe mai aspettato questo successo‘. La terza di Downton Abbey, lo ricordiamo, partirà su ITV a settembre e arriverà nel 2013 in America, su PBS; sconosciuta, ad oggi, un’eventuale messa in onda italiana: ambientata nel 1920, in DA 3 vedremo l’arrivo della madre di Cora (Elizabeth McGovern) interpretata da Shirley MacLaine

    493