Dopo Sanremo: conferenza stampa 14 febbraio 2016 [DIRETTA LIVE]

Dopo Sanremo: conferenza stampa 14 febbraio 2016 [DIRETTA LIVE]

L'ultimo incontro con i giornalisti | FOTO e DIRETTA

da in Carlo Conti, Festival di Sanremo 2016
Ultimo aggiornamento:
    Dopo Sanremo: conferenza stampa 14 febbraio 2016 [DIRETTA LIVE]

    Dopo Sanremo, Televisionando segue in diretta live l’ultima conferenza stampa di domenica 14 febbraio 2016, disponibile anche in streaming, sul Web, collegandosi al sito ufficiale www.sanremo.rai.it. Si tratta dell’incontro finale con i giornalisti che si tiene ogni anno per tracciare il bilancio dell’edizione del Festival di Sanremo appena terminata. Di cosa si parlerà? Ci saranno i commenti degli addetti ai lavori sugli ascolti dell’ultima serata, ma anche altro, con lo sguardo rivolto ai vincitori di questa 66esima edizione. A tra poco!

    Ore 13:55 – Conti dice che la ‘sua’ fotografia di Sanremo 2016 è il pass del figlio e una copertina di Topolino dedicata. Per Leone, invece, quella con il pianista Ezio Bosso. L’ultimo passaggio di Conti dedicato a Renato Zero (‘Da buon sorcino resto a bocca aperta per ascoltare quello che ci racconta’) e alle ‘sperimentazioni’ del Festival: da Bosso ai comici Panariello-Pieraccioni. La conferenza stampa termina qui, ma non è stato comunicato il ‘destino’ degli Stadio: saranno o no all’Eurovision Song Contest? See u soon!

    Ore 13:45 – I conti del Festival. Ne parla Leone: ‘saldo positivo di 6,5 milioni di euro. 15 milione e mezzo di costi, mezzo milione di meno rispetto al 2015. I ricavi? 21 milioni di euro netti, più un milione di ricavi commerciali, legati sopratutto alla vendita dei biglietti’.

    Ore 13:40 – Conti pensa già al 2017, con l’intenzione di ‘allargare ancora di più’ l’attenzione alla musica, anche in rapporto alle case discografiche. ‘Spero di avere sempre della buona musica, delle belle canzoni che possano piacere a tutti, o perlomeno a molti’. Per Leone ‘una delle intuizioni vincenti di Conti è stato aumentare il numero dei cantanti da 14 a 20′. Il commento del conduttore: ‘Quest’anno ci son stati tanti inciampi, primo tra tutti la tragedia iniziale capitata a Gabriel’, ma l’intelligenza dei collaboratori ha portato il Festival ad essere ‘perfetto’.

    Nuovi dati di Nando Pagnoncelli sulla classifica:

    Giuria esperti (in ordine)

    Stadio, Iurato-Caccamo, Enrico Ruggeri, Francesca Michielin-Elio (pari merito)

    Demoscopica (circa 6000 voti, 300 giurati con 20 preferenze)

    Stadio, Michielin, Noemi, Ruggeri, Arisa, Dolcenera

    Televoto

    Stadio, Fragola, Patty Pravo, Scanu, Michielin, Bernabei, Caccamo-Iurato

    Leone

    Ore 13:30 – Conti commenta la notizia dell’esclusione della canzone degli Stadio dal Festival del 2015. Il brano era meno convincente e in una versione diversa da quella attuale. Un giornalista chiede di chi sia il merito di una scaletta ‘perfetta’. Il conduttore: ‘E’ il nostro lavoro, dobbiamo fare questo, è il nostro mestiere, il nostro modo di lavorare, mio e del gruppo degli autori con me da tanti anni’.

    Ore 13:25 – ‘La primissima idea per il Dopo-Festival era Pippo Baudo’. Così svela Conti. Leone interviene per la domanda su Virginia Raffaele: ‘Ha un contratto con Mediaset’, ma vorrebbero ‘acquisirla’ in Rai, sempre se il suo agente Beppe Caschetto vorrà.

    Tanica

    Ore 13:20 – Mistero (per ora) sulla partecipazione degli Stadio all’Eurovision Song Contest. Giancarlo Leone: ‘Ci farebbe piacere annunciare la loro partecipazione, o in alternativa il/la cantante che prenderà il loro posto. Siamo in attesa’. Rocco Tanica entra in gamba tesa: ‘Gli Stadio chiedono se pagano all’Eurovision’.

    Ore 13:15 – L’ironia di Rocco Tanica debutta anche in conferenza stampa. Il responsabile della sicurezza all’Ariston dice che è stato difficile blindare il pianoforte di Elton John. Virginia Raffaele oggi non c’è per impegni di lavoro, quindi si collega al telefono. Hunt, Fragola e Noemi i cantanti preferiti da Garko.

    Percentuali voto totale finalisti

    42.7% Stadio
    30.4 Michielin
    26.9% Iurato-Caccamo

    ‘Tutte e tre le giurie hanno fornito esattamente la stessa graduatoria’. I dati da Nando Pagnoncelli. Giuria di esperti: Stadio (40.9%), Francesca Michielin (27.1%), Caccamo-Iurato (25%). Demoscopica: Stadio (35.9%), Michielin (34.7%), Caccamo-Iurato (29.4%). Televoto (44%; 30%, 26%).

    Ore 13:10Gabriel Garko ringrazia tutti ma precisa ‘contro’ chi ‘non ha tenuto conto di quello che mi è successo’ alcune settimane fa. Si riferisce all’esplosione della villetta.

    Conti

    Ore 13:05 – Carlo Conti risponde evitando i ringraziamenti, perché scontati. ‘Orgoglioso di quello che abbiamo portato in scena, con questa leggerezza e positività’. ‘Polemiche su quelli dai talent? Tutto smentito, perché poi vincono Gli Stadio.

    Anche quest’anno un bel podio. Sono contento del lavoro fatto. I numeri supportano una soddisfazione per quel che è andato in scena, la musica che abbiamo fatto ascoltare. Cercheremo di fare anche il terzo festival non solo come direttore artistico ma anche come conduttore‘.

    Ore 12:55 – Giancarlo Leone: finale vista da 11.222.828 spettatori (52.52%). La 66esima edizione seguita da 10.746.429 spettatori (49.58%). ‘Festival record, più visto degli ultimi 11 anni. +1% rispetto al 2015, nonostante il calo della platea televisiva. 90.000 spettatori la differenza in valori assoluti’. Dato ‘molto interessante’ si riferisce ai ‘contatti complessivi’, a chi ‘ha visto per almeno un minuto il Festival’. Sono 39.574.000 persone, il 67.6% degli italiani, tre su quattro. ‘Edizione più vista dai giovani: 15-24 (62.3%, il più alto dal 1997); 54.9%: 15-24 individui ragazzi-ragazze (il più alto dal 1999); 8-14 (+4.5%); 15-24 (+2%), 35-44 (3%). Più laureati (+3.7%) a vedere Sanremo.

    Finale durata 4 ore e 20, 12 in più del 2015. 20 ore e 42 minuti la durata complessiva delle 5 serate, 3 minuti in più rispetto al 2015. ‘Festival più seguito da sempre sui social. 2.573.000 interazioni, + 43% rispetto 2015. Picco ascolto con Pieraccioni-Conti-Panariello alle ore 22.46, con 14.530.000 spettatori. Picco share: proclamazione vincitore alle ore 01.25 (74%)’. ‘Due anni fa ho creduto e voluto fortemente Carlo Conti, una scelta di cui mi sono assunto totalmente la responsabilità e sono felice che è stata premiata dal pubblico e dalla critica’, ‘necessità di costruire un progetto a lungo termine’. Dunque l’invito a Conti di rifare Sanremo nel 2017.

    Ore 12:50 – La parola al sindaco di Sanremo Alberto Biancheri: ‘Una serata indubbiamente emozionante e intensa. Come amministrazione siamo molto soddisfatti di questa settimana del Festival. C’è entusiasmo ed è un buon segno. Credo che presto ci si rivedrà con la Rai per parlare del futuro’. Poi i ringraziamenti alla Rai (‘Grandiosa’) e a i conduttori del Festival: ‘Grazie Carlo Conti, tutto quello che mi aspettavo è avvenuto’.

    Ore 12:45 – Qualche secondo all’inizio (stavolta è vero).

    Ore 12:35 – Ci siamo. Oggi c’è (un comprensibile) ritardo.

    Ore 12:20 – Ancora un po’ di pazienza e comincia la conferenza stampa finale di Sanremo 2016. Intanto le dichiarazioni del direttore generale Rai Antonio Campo Dall’Orto, ieri sera all’Ariston insieme a Monica Maggioni, presidente Rai:

    Dopo un grande successo come questo, voglio ribadire il mio grazie al direttore di Rai1 Giancarlo Leone e a Carlo Conti, l’anima del festival. E con loro, a tutto il cast, agli artisti, a tutti i lavoratori Rai, che hanno contribuito, con il loro impegno quotidiano, a rendere questo Sanremo 2016 una bellissima pagina di musica e di televisione. E’ stato un grande spettacolo, apprezzato come ci dicono i numeri dal pubblico di ogni età: un eccellente lavoro di squadra che – utilizzando anche strumenti digitali più vicini ai ragazzi – è riuscito a combinare creatività e qualità. Due parole che sono alla base della Rai del futuro e del suo essere Servizio Pubblico.

    1365

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Carlo ContiFestival di Sanremo 2016 Ultimo aggiornamento: Domenica 14/02/2016 15:02
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI