Don Matteo 9: la fiction lascia Gubbio e si trasferisce a Spoleto fra le polemiche

Don Matteo 9: la fiction lascia Gubbio e si trasferisce a Spoleto fra le polemiche

Don Matteo 9 lascia Gubbio, la città dove è stato girato in tutti questi anni per spostare il set a Spoleto, ad appena a 80 chilometri di distanza

    Don Matteo lascia la sua Gubbio: a quanto pare la nona stagione della fiction sarà girata non lontano, a Spoleto. La notizia girava già da tempo, ma è arrivata la conferma dalla Lux Vide, la società che produce la fiction seguitissima e amatissima dal pubblico di Rai 1. Dopo dieci anni, la fiction con Terence Hill e Nino Frassica abbandona, dunque, Gubbio e sposta la produzione di appena 80 chilometri più avanti a Spoleto nella stessa regione. Ma la città che ha ospitato negli ultimi dieci anni la produzione della fiction della Rai non ci sta e si sta mobilizzando per far tornare Terence Hill, la sua mitica bici e il resto del cast e della produzione di Don Matteo 9.

    Poco cambia per la trama e l’ambientazione di Don Matteo: città piccola, apparentemente tranquilla, ma con in realtà il tasso di criminalità di Caracas. La vera rivoluzione è quella che tocca, invece, Gubbio. La scelta di spostare i camion della produzione dalla città del lupo di francescana memoria a Spoleto è stata così giustificata dai produttori Matilde e Luca Bernabei: ‘È in linea con la necessità del periodo, la crisi internazionale ha toccato tutti i settori dell’economia italiana e ha colpito duramente anche il comparto audiovisivo. Confermiamo che nelle ultime settimane è stato fatto uno sforzo in extremis dalla municipalità eugubina per permettere alla serie di rimanere sul territorio, ma la preparazione di una fiction richiede tempi lunghi e, a pochi giorni dall’avvio del set, la decisione era già presa‘.

    Decisione presa o no, Gubbio non ci sta e ha iniziato una vera e propria campagna per riportare Don Matteo in città. A quanto pare la città attendeva una convocazione per presentare la sua offerta, ma la produzione ha cambiato idea e ha optato per Spoleto.

    Molte delle autorità di Gubbio (dal sindaco Diego Guerrini al vescovo Mario Ceccobelli) hanno scritto ai produttori per tentare di riportare la produzione della fiction a Gubbio: ‘Abbiamo letto con stupore e sconcerto la sua missiva odierna, con cui parrebbe potersi chiudere una storia comune lunga più di 10 anni in sole poche righe. La città di Gubbio, forte dell’unione straordinaria nello sforzo comune di proseguire lungo il sentiero della fiction Don Matteo, ha saputo comporre in tre settimane un’offerta tecnico-economica a dir poco stupefacente, non inferiore a quella offerta dalla città di Spoleto, così come risulta dalla stampa e da Voi non smentito‘. A quanto pare la città di Gubbio era difficilmente raggiungibile (‘Consci del sistema viario infrastrutturale esistente per raggiungere la nostra Città e forti dell’esperienza maturata in tanti anni, ci saremmo addirittura spinti a ] di individuare mezzi da mettere a disposizione della produzione per i transfert con la vicina stazione di Fossato Di Vico‘) e pur essendo grati a Gubbio, i fratelli Bernabei hanno deciso di spostare la produzione a Spoleto, ma Gubbio non ci sta. Spoleto è una delle novità della nona stagione insieme all’addio di Pamela Saino e all’ingresso di nuovi attori e nuovi elementi drammatici.

    529

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Don MatteoFiction italiane
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI