Domenica Live: Barbara D’Urso difende la sua intervista a Berlusconi

Barbara D'Urso ha ospitato a 'Domenica Live' Michele Misseri e Silvio Berlusconi

da , il

    Domenica Live: Barbara D'Urso difende la sua intervista a Berlusconi

    Come si poteva prevedere, l’ospitata di Silvio Berlusconi a Domenica Live ha suscitato molto scalpore. Da più parti si è criticato quello che di fatto è stato un vero e proprio monologo elettorale, della durata di un’ora e venti. L’atteggiamento per così dire ‘accomodante’ della padrona di casa le ha fatto guadagnare opinioni e giudizi non proprio lusinghieri. E Barbara D’Urso non ci sta.

    Interpellata in proposito da La Repubblica, la presentarice partenopea si è difesa da accuse di servilismo e favoritismi spudorati. La D’urso si sente perfettamente a posto con la propria coscienza, affermando che il suo è stato un comportamento perfettamente normale per una conduttrice. Il fatto che seduto di fronte a lei ci fosse Silvio Berlusconi non significa nulla, dal momento che avrebbe agito nello stesso modo con qualunque altro politico:

    ‘Io sono una donna normale e faccio parlare l’ospite. Di qualsiasi partito sia l’ospite, gli faccio esprimere il suo pensiero, l’ho fatto con Berlusconi come con gli altri. Vado sul personale, parlo anche della vita privata. L’ho pure invitato a chiedere scusa alle donne…’

    E’ quindi lecito dedurre che nel momento in cui su quella poltrona si accomerà Pierluigi Bersani, il copione sarà identico. E la stessa conduttrice lancia il sasso:

    ‘Quando intervisto qualcuno, chiunque esso sia – la Sandrelli, Giannini, Berlusconi o Bersani, perché inviterò anche lui – non devo avere un contraddittorio sul piano politico.’

    Tutto sta a vedere ora se nasconderà la mano. Quanto all’ultima parte della dichiarazione, chi può biasimarla? Se lo spettatore vuole assistere a un dibattito politico con domande mirate e contraddittorio incluso, non si sintonizza certo su Domenica Live.

    Aggiornamento del 17 dicembre 2012 a cura di Valentina Proietti

    Domenica Live: Michele Misseri e Silvio Berlusconi ospiti della D’Urso

    Domenica Live: Michele Misseri e Silvio Berlusconi ospiti della D'Urso

    E’ stata davvero una grande domenica per Barbara D’Urso, che in un colpo solo è riuscita ad avere alla sua corte Michele Misseri e Silvio Berlusconi. Due personalità che nulla hanno a che vedere l’una con l’altra, ma che suscitano pari clamore. Entrambi ospiti alla Domenica Live di Canale 5, Misseri e Berlusconi sono stati protagonisti di monologhi e dichiarazioni alquanto discutibili.

    Sette giorni fa Michele Misseri aveva telefonato in diretta a Domenica Live, accusando la conduttrice di diffondere menzogne in merito all’omicidio della nipote Sarah Scazzi. La D’urso, per tutta risposta, l’ha invitato nel suo salotto a raccontare la propria verità. Detto fatto, o quasi. Misseri non si è presentato di persona ma era collegato in diretta e ha risposto tra le lacrime alle domande della conduttrice partenopea. L’uomo, che si è nuovamente accusato dell’assassinio della piccola Sarah, ha continuato a ribadire la propria colpevolezza, definendo la ragazzina ‘angelo biondo’ e arrivando a confidare di avere un altarino interamente dedicato a lei. Il tutto sotto lo sguardo compassionevole della D’Urso, che lo chiamava per nome, gli dava del tu e ci teneva a sottolineare la ‘bontà dei suoi occhi’. L’intervista è andata avanti così, tra Misseri che ha minacciato di uccidersi in caso di condanna della figlia Sabrina e la conduttrice che lo invitava gioiosamente a condividere ricordi di famiglia.

    Sconcertati, per usare un eufemismo, molti vip: da Fabio Fazio a Massimo Ceccherini, passando addirittura per Flavia Vento, l’indignazione è dilagata su Twitter.

    Chiuso il collegamento con Misseri, la D’Urso si è poi preparata ad accogliere nel suo salotto nientemeno che Silvio Berlusconi. L’ex premier ha scelto il contenitore domenicale della sua Canale 5 per iniziare la campagna elettorale. Comodamente seduto sulla poltrona, il politico ha sfoderato subito le sue arme migliori: abbassamento delle tasse e abolizione dell’IMU. Più che un’intervista è stato un lungo monologo infarcito di promesse elettorali e consuete accuse alla magistratura. Non è mancato nemmeno il già manifestato proposito di tirarsi indietro, qualora Mario Monti accettasse di essere il leader dei moderati.

    L’unica vera novità è arrivata sul piano sentimentale: Berlusconi ha ufficializzato la sua relazione con Francesca Pascale, ex consigliera regionale del Pdl.

    ‘C’è un divario di 49 anni tra me e lei. Ha 28 anni, ma è una ragazza con principi morali solidissimi, con un’allegria particolare, che mi sta molto vicino con un affetto che io ricambio. Ci conosciamo da sette anni: è la presidentessa di un club a Napoli: ‘Silvio ci manchi’.’

    La D’Urso, messe da parte le faccette afflitte, si è abbandonata a larghi sorriri e risate incontrollate. E del resto ne ha ben donde: non serve attendere i dati Auditel per sapere che ha fatto il colpaccio.

    Articolo originale del 16 dicembre 2012 a cura di Valentina Proietti