Dollhouse, i primi spoiler per la seconda stagione

Dopo il poster e le foto promozionali, finalmente arrivano anche spoiler sulla seconda stagione di Dollhouse, uno dei migliori - ed un po' sottovalutato - show televisivi della scorsa stagione

da , il

    Dollhouse, la foto del cast per la seconda stagione

    Dopo il poster e le foto promozionali, finalmente arrivano anche spoiler sulla seconda stagione di Dollhouse, uno dei migliori – ed un po’ sottovalutato – show televisivi della scorsa stagione. Ma cosa dobbiamo aspettarci da Dollhouse 2? Secondo i protagonisti, nuovi legami, colpi di scena, ed un nuovo look che cambierà per sempre il modo in cui guardate la serie. Urca!

    Secondo quanto dichiarato sia da Tahmoh Penikett che Eliza Dushku, Echo e Ballard questa stagione si avvicineranno molto, e forse non solo per motivi lavorativi: secondo l’attrice, “Echo non capisce ancora bene stia succedendo, ma diventando sempre più cosciente riconosce quest’uomo alto, scuro e misterioso che si aggira per la Dollhouse“.

    Tahmoh Penniket ha invece rivelato che “i due hanno una connessione, non è attrazione fisica ma qualcosa che spero sia approfondito in questa stagione. Non sarete sicuri di cosa sia, ma Echo e Paul hanno un passato, una storia ed un modo di capirsi che è molto differente dal solito. Penso che ai telespettatori questa cosa piacerà e saranno molto curiosi di scoprire quello che succederà nei primi episodi“.

    Ma Echo non sarà la sola Attiva ad innamorarsi: secondo Enver Gjokaj, infatti, “Sierra e Victor provano ancora qualcosa l’uno per l’altra, esploreremo questa relazione. L’amore tra i due è l’amore tra bambole, ma ci saranno alcuni retroscena per entrambi“, che secondo E! Online potrebbero consistere nel fatto che i due si conoscessero prima della Dollhouse.

    E se la prima stagione ha avuto un avvio lento, “quest’anno – ha rivelato ancora Gjokaj – non hanno voluto aspettare e partiremo in maniera energica: Tim Minear ha in serbo della roba grandiosa, e gli episodi sceneggiati da Jed Whedon e Maurissa Tancharoen sono semplicemente fantastici“, che tradotto in soldoni, ha spiegato Fran Kranz, “sono cose sessualmente oscure, omicidio, sesso e morte“.

    Per quanto riguarda il nuovo look, infine, non si tratta di vestiti ma di riprese: “Stiamo girando in uno stile differente ed in alta definizione – ha rivelato la Dushku – il che, al di là del tono sovrannaturale/fantascientifico della serie, rende il tutto più realistico. L’altro giorno attraversavo la strada ed ho visto uno dei van per le dolls, ed ho pensavo che poteva essere vero…soprattutto con la tecnologia di oggi“.

    Dollhouse, intervista a Fran Kranz e Dichen Lachman

    Dollhouse, intervista a Enver Gjokaj e Olivia Williams