Digitale Terrestre Rai: perché non si vede?

Digitale Terrestre Rai: perché non si vede?

Digitale terrestre, qualche gioia ma anche tanti dolori per i telespettatori italiani, che con il passaggio dall’analogico al digitale hanno improvvisamente visto scomparire i canali il segnale di La7 o di Mediaset, ma anche e soprattutto i canali Rai

da in Digitale Terrestre, Focus On TV, Primo Piano, Rai
Ultimo aggiornamento:

    no signal

    Digitale terrestre, qualche gioia ma anche tanti dolori per i telespettatori italiani, che con il passaggio dall’analogico al digitale hanno improvvisamente visto scomparire i canali il segnale di La7 o di Mediaset, ma anche e soprattutto i canali Rai – tra cui i telegiornali regionali, che sono dispersi o sfalsati, così in Emilia Romagna capita di vedere il Tg 3 Veneto – spariti dall’oggi al domani. Un problema che spesso (e paradossalmente) non riguarda il televisore che abbiamo ereditato dalla nonna, ma quello che ci è arrivato l’altro ieri nuovo di zecca. Come risolvere il problema?

    Il digitale terrestre continua a far dannare i telespettatori ma anche gli antennisti: ultimo caso emerso pochi giorni fa, durante un convegno promosso dalla CNA dell’Emilia Romagna, quando si è scoperto che in una delle regioni più avanzate d’Italia ci vorrà del tempo per risolvere i problemi tecnici legati alla ricezione del digitale terrestre, visto che “pesanti difficoltà” vengono segnalate in diverse parti del territorio regionale, relative a “problemi strutturali sui trasmettitori di segnali che richiederanno un progressivo e continuo adeguamento degli impianti di antenna per poter consentire una corretta ricezione”.

    Dopo i casi di Piemonte e Lombardia – quando decine di migliaia di residenti accesero le televisioni scoprendo che, nonostante il regolare pagamento del canone, non c’era un programma uno che fosse disponibile – a febbraio, in concomitanza con il Festival, buona parte di Roma si è ritrovata senza le canzonette di San Remo perché la Rai (nonostante nel Lazio si trasmetta solo in dtt) era oscurata e non aveva fornito nessuna informazione sul come ovviare al disservizio. Casi simili si rischiano anche in Toscana, e a nulla serve acquistare un decoder o un televisore di ultima generazione con decoder incorporato, visto che nella stragrande maggioranza dei casi i problemi si verificano proprio con i televisori più nuovi.

    Sono diversi i motivi per cui, da un giorno all’altro, diventa impossibile vedere la Rai sul digitale terrestre: il più delle volte è colpa della sintonizzazione e basta sistemare le frequenze di ogni singola stazione tv per riottenere la visibilità di tutti i canali. Non è escluso che – soprattutto laddove lo switch off è avvenuto da poco – la colpa sia delle emittenti locali, che magari hanno avuto più difficoltà ad aggiornare il segnale e che trasmettono dove dovrebbero apparire i canali Rai e Mediaset.


    Alcuni siti spiegano inoltre che a volte (soprattutto in caso di decoder zapper, quelli meno evoluti, non interattivi e non abilitati alla pay tv) è impossibile vedere tutti i canali Rai (e soprattutto Rai 1, Rai 2, Rai 3 , Rai News): in questo caso basta impostare l’apparecchio su una nazione diversa dall’Italia – tipo la Germania. Se invece il problema riguarda solo Rai 3 è probabile che durante la sintonizzazione dà la precedenza al segnale più forte scartando la frequenza Rai locale: in questo caso è necessario sintonizzare manualmente la giusta frequenza del mux.

    Contattare gli antennisti è consigliabile, ma sono nei casi di condomini con antenne vecchie che devono essere sostituite o tarate sulle frequenze del digitale terrestre (o va modificato il puntamento verso un nuovo ripetitore tv): in ogni caso – spiegano le associazioni dei consumatori – si può comporre il numero del ministero dello Sviluppo economico 800-022.000 o consultare il sito www.decoder.comunicazioni.it ; altri siti consigliati sono www.digitaleterrestre.rai.it/dl/dtt/home_dtt.html e tuttodigitaleterrestre.tgcom.it/wpmu/

    Foto: www.flickr.com

    696

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Digitale TerrestreFocus On TVPrimo PianoRai