Digitale terrestre, Dahlia Tv ha chiuso le trasmissioni

Digitale terrestre, Dahlia Tv ha chiuso le trasmissioni

Dahlia Tv ha definitivamente chiuso i battenti: fine delle trasmissioni per il canale digitale terrestre pay che ora lascia il mercato in mano a Mediaset Premium

    Dahlia tv fine trasmissioni

    Dahlia tv ha chiuso i battenti: dopo mesi di trattative e di riunioni serrate per evitare il peggio, il canale dtt pay ha definitivamente interrotto le trasmissioni. Troppi i debiti accomulati dal secondo operatore pay italiano (il primo, Mediaset Premium, gode invece di ottima salute) e così le società impegnate nella sua gestione, dalla maggioritaria AirPlus alla minoritaria Telecom Italia Media, hanno deciso di non impiegare risorse economiche per un suo recupero. Si aprono quindi le vertenze ‘abbonamenti’ e diritti calcistici, che la Lega ha già rimesso sul mercato: Mediaset è ormai monopolista nel mercato dtt pay.

    Prima vittima illustre del mercato digitale terrestre, Dahlia Tv chiude i battenti a quasi due anni dal suo debutto, avvenuto il 7 marzo 2009. Destinata a sostituire l’offerta pay di CartaPiù, legata a La7, Dahlia ha cercato di puntare sul calcio di Serie A e B come traino per gli abbonamenti, arrivando nella stagione 2010/2011 ad acquistare i diritti per i posticipi e le partite in casa e in trasferta di Cagliari, Catania, Cesena, Chievo, Lecce, Parma, Sampdoria, Udinese.

    Un bel pacchetto squadre, che però sono andate ad appesantire la già difficile situazione della rete, partita, come analizzato dall’AD Filippo Chiusano, in ‘svantaggio’ rispetto al diretto competitor, Mediaset Premium: “Dahlia partiva con un livello competitivo più basso delle altre. Mediaset doveva comprare i diritti ma la banda l’aveva. Dahlia doveva comprare banda e diritti.

    La somma di queste due voci rende l’affare impraticabile. Per questo nel piano di salvataggio avevo chiesto l’azzeramento per un anno e mezzo di queste due voci. La Lega mi ha detto di sì, Telecom mi ha detto di no” ha dichiarato alla stampa l’Amministratore Delegato, che quindi sembra attribuire al socio di minoranza, Telecom Italia Media, la principale responsabilità della chiusura.

    Sta di fatto che le trasmissioni sono ormai chiuse e che più di 600.000 abbonati attendono di conoscere la propria sorte, senza contare i 25 giornalisti rimasti senza lavoro (cui va aggiunto il resto del personale tecnico e amministrativo). Intanto la Lega Calcio ha rimesso in vendita i diritti delle squadre detenute finora da Dahlia, pronti ad essere acquistati da Mediaset Premium. L’unico problema per il dtt pay del Biscione è quello della banda, al momento insufficiente per trasmettere in contemporanea tutte le partite di Serie A e B: ma siamo certi che una soluzione si troverà…

    431

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Digitale Terrestre
     
     
     
     
     
    ALTRE NOTIZIE