Digitale terrestre copertura Mediaset e Rai regione per regione

da , il

    Digitale terrestre copertura Mediaset Rai regione per regione

    Facciamo il punto sulla copertura digitale terrestre di Rai e Mediaset regione per regione alla vigilia dell’inizio delle operazioni di switch-off digitale in Lombardia, nel Piemonte Orientale e nelle province di Parma e Piacenza, che da domani vedranno spegnersi il caro, vecchio segnale analogico. Tutti pronti col decoder, quindi, sperando che non ci siano particolari problemi. Seguiteci per scoprire come verificare la copertura digitale terrestre di Rai e Mediaset regione per regione.

    Partiamo subito col dare l’elenco regione per regione dello switch-off, partito nell’autunno del 2008: resta in realtà ancora da definire il piano per il 2011-2012, visto che alcuni problemi tecnici hanno consigliato uno slittamento in alcune aree del nostro Paese per verificare la compatibilità radioelettrica degli impianti.

    • ABRUZZO
    • Area 11, lo switch-off è previsto per il primo semestre 2011.
    • BASILICATA
    • Area 14, lo switch-off è previsto per il primo semestre 2011.
    • CALABRIA
    • Area 15, lo switch-off è previsto per il secondo semestre 2012, eccetto le province di Cosenza e Crotone, inserite in Area 14 con Basilicata e Puglia.
    • CAMPANIA
    • Area 13, all digital dal dicembre 2009.
    • EMILIA-ROMAGNA
    • Area 5, switch-off previsto tra il 27 Novembre e il 15 Dicembre, ad eccezione delle province di Piacenza e Parma, inserite nell’area 3, con Lombardia e Piemonte Orientale.
    • FRIULI-VENEZIA GIULIA
    • Area 7, switch-off previsto tra il 27 Novembre e il 15 Dicembre, eccetto la provincia di Pordenone, inserita in Area 6, col Veneto.
    • LAZIO
    • Area 12, all digital dal novembre 2009; la provincia di Viterbo, invece, è inserita in area 9, con Toscana e Umbria.
    • LIGURIA
    • Area 8, lo switch-off è previsto per il primo semestre 2011; la provincia di La Spezia, invece, è in area 9, insieme a Toscana e Umbria.
    • LOMBARDIA
    • Area 3, lo switch-off è previsto tra il 25 Ottobre e il 26 Novembre 2010, ad eccezione della provincia di Mantova, inserita in area 6, col Veneto.
    • MARCHE
    • Area 10, lo switch-off è previsto per il primo semestre 2011.
    • MOLISE
    • Area 11, lo switch-off è previsto per il primo semestre 2011.
    • PIEMONTE
    • Il Piemonte è stato diviso in due aree: il Piemonte Occidentale (Area 1) è all digital dal settembre 2009, mentre nel Piemonte Orientale (Area 3) lo switch-off è previsto tra il 25 Ottobre e il 26 Novembre 2010.
    • PUGLIA
    • Area 14, lo switch-off è previsto per il primo semestre 2011, eccetto la provincia di Foggia, inserita in Area 11, con Abruzzo e Molise.
    • SARDEGNA
    • Area 16, la prima ad essere passata completamente al digitale terrestre nell’ottobre 2008.
    • SICILIA
    • Area 15, lo switch-off è previsto per il secondo semestre 2012.
    • TOSCANA
    • Area 9, lo switch-off è previsto per il primo semestre 2012.
    • TRENTINO-ALTO ADIGE
    • Area 4, all digital dall’ottobre 2009.
    • UMBRIA
    • Area 9, lo switch-off è previsto per il primo semestre 2012.
    • VALLE D’AOSTA
    • Area 2, all digital dal settembre 2009.
    • VENETO
    • Area 6, lo switch off è previsto dal 27 Novembre al 15 Dicembre 2010, ad eccezione della provincia di Belluno, inserita in Area 4 col Trentino Alto Adige e all digital dall’ottobre 2009.

    Ovviamente per il 2011-2012 bisognerà verificare il calendario che sarà ufficializzato dal Ministero dello Sviluppo Economico: se da una parte, infatti, si parla di posticipare al secondo semestre 2011 lo switch-off della Liguria per verificare le interferenze con le emissioni radioelettriche della Toscana, da un’altra parte si spinge perché venga anticipato al 2011 il passaggio di Toscana, Umbria, Calabria e Sicilia.

    Vediamo ora come verificare la copertura digitale terrestre di Rai e Mediaset attraverso le risorse disponibili sul web.

    • DGTVi
    • Il primo strumento è il sito del Comitato Nazionale Italia Digitale, composto dai rappresentanti dell’Autorità per le Garanzie delle Comunicazioni, delle Regioni, delle associazioni di TV locali e delle emittenti nazionali, dei produttori e distributori, dei consumatori e presieduto dal Ministro allo Sviluppo Economico con delega alle Comunicazioni, Paolo Romani, che si occupa della gestione del passaggio al digitale terrestre. Sul sito www.dgtvi.it è infatti possibile verificare la copertura digitale terrestre regione per regione, anzi comune per comune, con le frequenze utili per la sintonizzazione del decoder.
    • DIGITALE TERRESTRE RAI
    • Un servizio analogo lo offre il portale Rai, con una sezione interamente dedicata al passaggio al digitale terrestre delle reti Rai. Dal sito www.digitaleterrestre.rai.it si viene reindirizzati su www.raiway.rai.it per cercare la copertura digitale terrestre Rai regione per regione (con dettaglio per territorio comunale). In alto un esempio, con la ricerca della copertura del dtt nella città di Roma, già all digital.
    • DIGITALE TERRESTRE MEDIASET
    • Anche Mediaset ha un proprio servizio di ricerca per la verifica della copertura digitale terrestre del proprio bouquet free e pay. Sul sito Mediaset è possibile quindi avere dettagli tecnici sulle frequenze dei vari canali e i consigli per la sintonizzazione del decoder.
    • DFREE – MEDIASET PREMIUM
    • Esiste inoltre un servizio dedicato per la verifica della copertura del multiplex DFree, dedicato ai canali Premium Gallery, ovvero Disney channel, Joi, Mya, Steel, Joi+1, e i contenuti Premium Cinema e Studio Universal. Il segnale copre circa il 76,6 % della popolazione italiana è già in grado di ricevere il segnale digitale Dfree, ma per avere dettagli sulle frequenze e sul posizionamento dell’antenna – o la sintonizzazione del decoder digitale terrestre – basta collegarsi al sitodfree.tv e indicare il proprio comune di residenza.

    Verificare la copertura digitale terrestre Rai e Mediaset non è così complicato: ricordiamo inoltre la nostra guida ai canali gratis del digitale terrestre. Qualche volta il difficile è ricevere il segnale. In alcuni casi ci può aiutare solo l’antennista o aspettare il consolidamento dell’infrastruttura di ricezione.