Digitale Terrestre: arriva Cielo by Rupert Murdoch

Digitale Terrestre: arriva Cielo by Rupert Murdoch

La News Corp

    Rupert Murdoch e i canali dell’impero News Corp

    La News Corp. del magnate australiano Rupert Murdoch, gran capo di Sky, sbarca sul DTT italiano con Cielo, nuovo canale generalista in chiaro che debutta il 1° dicembre. Per caso Cielo vi ricorda qualcosa?

    Quando un marchio funziona perché cambiarlo? E così lo Sky satellitare diventa Cielo per il digitale terrestre italiano: Rupert Murdoch non si lascia scappare il mercato Dtt di casa nostra e vi si ‘insinua’ con un canale generalista che nasce dall’esperienza Sky Italia e trasmetterà programmi e produzioni già diffuse sul satellite, dalle serie tv a film di cassetta, dai reality show alle news, anche se la maggior parte del palinsesto (che verrà reso noto nei prossimi giorni) sarà costituito da prodotti inediti per la televisione in chiaro.
    Il quartier generale sarà a Milano e a dirigerlo è stato chiamato Gary Davey, attuale chief operating officer della News Corporation Stations Europe. La mossa è lungimirante considerati gli ottimi risultati di Sky Italia, che proprio qualche tempo fa si è confermato il secondo ‘polo’ per raccolta pubblicitaria in Italia: “Cielo si dimostrerà presto un altro investimento di successo per News Corporation in Italia, basato su un business plan realistico e vantaggioso in termini di costi e arricchirà l’offerta disponibile sul digitale terrestre in Italia, portando più concorrenza in un settore attualmente dominato da Mediaset e Rai” ha detto Davey, evidentemente entusiasta dell’operazione e fiducioso della risposta del pubblico, tanto da ipotizzare, al termine dello switch-off, il raggiungimento di uno share vicino a quello di canali in chiaro di maggior successo, attualmente, sulla piattaforma DTT, ovvero Boing e Rai4.

    Debutto ufficiale il 1° dicembre, forte di un bacino d’utenza di circa 12 milioni di famiglie, più della metà della popolazione italiana. Chiarmanete il bacino si apmplierà con il procedere delle operazioni di switch-off, che si concluderanno probabilmente prima del 2012.

    Che dire? Ben venga, soprattutto se Cielo si impegnerà a offrire un’offerta varia e di qualità a costo zero.

    396

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI