Dialoghi impossibili – Abbasso le “palombellate”

Dialoghi impossibili – Abbasso le “palombellate”

Dialoghi impossibili di mariano sabatini - Abbasso le "palombellate"

    La forza dell’onestà

    “Io non ho competenze specifiche. Sono solo un narratore di storie e mi troverei in imbarazzo esprimendo un’opinione personale, per di più col pericolo di venir preso molto sul serio da chi mi segue da anni in tv”. Carlo Lucarelli sul Corriere della Sera, 12.4.07

    Il bravissimo scrittore, nonché abile conduttore di Blu notte su Rai Tre, spiega così la sua indisponibilità ad andare ospite nei talk show tipo Porta a porta, dove si disquisisce di delitti e omicidi veri. Lucarelli, che di gialli se ne intende, e sa che è “meglio la fantasia. Perché eviti la frustrazione di non trovare il colpevole, perché te lo inventi”, si tiene lontano da certi, perversi meccanismi. Dinanzi ai quali pensi che se davvero trovassero l’assassinio di Cogne per molte trasmissioni sarebbe una tragedia; in quanto non saprebbero come riempire le scalette.

    Molto del male di questa tivù si deve a gente – scrittori, giornalisti, opinionisti- che non sanno dire no. Non hanno il senso dell’opportunità o del proprio ruolo. E così volano le “palombellate”.

    210

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI