Dexter, rottura delle trattative per un rinnovo biennale tra Showtime e Michael C.Hall

Dexter, rottura delle trattative per un rinnovo biennale tra Showtime e Michael C.Hall

Dexter, rottura delle trattative per la settima stagione tra Showtime e Michael C

    dexter poster sesta stagione

    Problemi di rinnovo per Dexter, se in America hanno visto solo domenica la premiere dello show, la produzione è molto più avanti e si appresta a chiudere la sesta stagione: Showtime e Michael C.Hall hanno da qualche tempo cominciato delle trattative per una settima ed ottava stagione, ma c’è una differenza di quattro milioni di dollari tra domanda dell’attore e offerta della rete. Non una cifra abissale, ma che rischia, se non di affossare la possibilità di un rinnovo dello show, quantomeno di ritardarlo a tempo indeterminato.

    La sesta stagione di Dexter ha debuttato domenica sera con 2.2 milioni di telespettatori live, più 24% rispetto al season finale dell’anno scorso e miglior debutto di Showtime (tra serie vecchie e nuove) da quattordici anni a questa parte (in Italia Dexter 6 arriverà a gennaio, preceduto, a partire dal 21 novembre, dalle repliche in HD delle prime cinque stagioni, dal lunedì al venerdì alle 00.40 su FoxCrime). Nonostante le voci – mai confermate – su una quinta che avrebbe anche potuto essere l’ultima, Showtime ha cominciato ad inizio settembre le trattative con Michael C. Hall per un rinnovo biennale da 20 milioni di dollari, ma l’attore ne chiede 24.

    Al momento le trattative sono in stand by, e non è escluso che – oltre ad una rottura vera e propria tra le due parti, lo scenario più tragico e indesiderato – alla fine si arrivi ad un accordo intermedio per una sola stagione, anche considerato che C.Hall, che prima di essere un tecnico della scientifica di giorno e un serial killer di notte diventò famoso per il ruolo del becchino gay David Fisher in Six Feet Under e che lavora in tv ininterrottamente da 10 anni, vorrebbe impegnarsi in altri progetti, incluso un musical a Broadway.

    Va aggiunto che se invece le stagioni fossero due e a prescindere che i milioni siano 20 o 24, C.Hall diventerà l’attore più pagato nell’ambito delle tv via cavo: visto il suo curriculum se lo merita anche, ma se Dexter dovesse chiudere per una differenza di quattro milioni su un contratto già ricchissimo, non si sa come la prenderebbero i fan!

    416

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI