Delitto Meredith, Raffaele Sollecito a Quarto Grado

Delitto Meredith, Raffaele Sollecito a Quarto Grado

Raffaele Sollecito questa sera a Quarto Grado: Salvo Sottile si assicura la prima intervista all'ex fidanzato di Amanda Knox, assolto con lei dall'accusa di aver ucciso Meredith Kercher quattro anni fa

    Raffaele Sollecito a Quarto Grado

    Sono passati quattro anni dal delitto di Meredith Kercher, avvenuto la notte di Halloween del 2007, ed è trascorso appena un mese dalla sentenza del processo di appello che ha scarcerato Amanda Knox e Raffaele Sollecito, principali imputati dell’omicidio della giovane studentessa inglese. Mentre Amanda balza ancora agli onori delle cronache per delle foto che la ritraggono ‘festeggiare’ Halloween travestita da ‘criminale’, Raffaele Sollecito decide di uscire dal silenzio e farsi intervistare da Salvo Sottile per Quarto Grado. Un’esclusiva che fa già discutere.

    Mentre le tv americane si contendono a suon di milioni la prima intervista tv di Amanda Knox (sebbene sia una pratica vietata negli Usa), tornata al volo nella sua Seattle dopo la sentenza di assoluzione della Corte di Appello di Perugia, Salvo Sottile si è assicurato la prima partecipazione televisiva dell’ex fidanzato di Foxy Knoxy, il pugliese Raffaele Sollecito, condannato con lei in primo grado per l’omicidio di Meredith Kercher e poi assolto in appello.

    Il processo, lo ricordiamo, non è ancora formalmente chiuso: manca il terzo e ultimo grado, la Cassazione, che potrebbe – come spesso accade – ribaltare ancora una volta la sentenza e la ricostruzione del delitto, per il quale al momento resta in carcere solo Rudi Guede, accusato di concorso in omicidio proprio con Sollecito e Amanda, che nel frattempo si godono la ritrovata libertà.

    Non è difficile immaginarsi l’andamento dell’intervista: Sottile farà la parte dell’inquirente, chiedendo a Sollecito di ricostruire i fatti, mentre il generale Garofalo cercherà di spiegare come la difesa degli imputati sia riuscita a smontare gli indizi ritrovati sul luogo del delitto facendo leva sulle ‘scorrette’ procedure di rilevamento delle impronte. Mancano ancora le motivazioni della sentenza, ma tutto il processo di appello si è basato principalmente sulla ‘guerra’ tra i periti e sulla messa in discussione delle prove scientifiche, di fatto delegittimate.

    Dopo l’esclusiva di Omar Favaro – condannato per la strage di Novi Ligure – a Matrix ci ‘tocca’, quindi, quella di Sollecito a Quarto Grado (anche se, va precisato, si tratta di storie, protagonisti e situazioni diverse). A breve, poi, potrebbero uscire di carcere anche Cosima Serrano e Sabrina Misseri, senza contare che a dicembre terminerà la detenzione anche Erika De Nardo: le redazioni del talk di nera – e non solo – già scalpitano.

    434

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI