Dario Fo, i funerali a Milano sabato 15 ottobre 2016

Dario Fo, i funerali a Milano sabato 15 ottobre 2016

L’ultimo addio in Piazza Duomo e l’arrabbiatura del figlio Jacopo: 'Oggi, tutti a commemorarlo, ieri a censurarlo'.

    Dario Fo, i funerali a Milano sabato 15 ottobre 2016

    Per il grande poeta Dario Fo i funerali a Milano si terranno Sabato 15 ottobre in Piazza Duomo Un attore, un poeta, un drammaturgo, un pittore, un’artista… insomma, un uomo che non si è mai risparmiato su nulla. Dario Fo è mancato giovedì 13 ottobre 2016 alle 8 di mattina all’età di 90 anni. Tutti a commemorarlo in questi giorni di lutto cittadino, ma il figlio Jacopo Fo sembra non apprezzare questa ‘ipocrisia’.

    A Dario Fo sarà dato l’ultimo saluto sabato 15 ottobre 2016 che a 90 anni si è spento a causa di una malattia ai polmoni che lo tormentava ormai da due anni. Una malattia che inevitabilmente è peggiorata in modo drastico in questo ultimo periodo ma che nonostante tutto è stata affrontata al meglio. Basti pensare che ancora qualche mese fa, Dario Fo si trovava sul palco a cantare, seppur con insufficienza polmonare.

    Si è aperta al pubblico venerdì 14 ottobre alle 10 la camera ardente al teatro Strehler Piccolo di Milano in una sala del foyer, luogo in cui tre anni fa il drammaturgo ha salutato per l’ultima volta la moglie Franca Rame con la quale ha condotto una vita insieme sul palco.

    Fuori, tutto è transennato per incanalare il pubblico che in giornata vorrà fargli visita. All’interno la bara è chiusa ma sopra di essa è posizionata una fotografia che ritrae lo stesso Dario Fo in una risata: una mano appoggiata al mento e l’altra con un pennello appoggiato sopra la fronte.

    Uno dei primi ad essere arrivato al ‘Piccolo’ è stato proprio il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, con indosso la striscia tricolore.Dario Fo ha dato più di quanto abbia ricevuto da Milano dice Giuseppe Sala rattristito, “ma al funerale cercheremo di rimediare perché i milanesi possano essere diversi; si stanno unendo in questi giorni”.

    Giuseppe Sala non è l’unico a sottolineare i pochi riconoscimenti. Anche il figlio Jacopo Fo ha espresso il suo parere a riguardo – ‘Oggi tutti a commemorarlo, ieri a censurarlo’ dice il figlio in una frase postata su Facebook accompagnata anche da una parolaccia.

    ‘E’ stato un gran finale e se ne è andato’, continua il figlio del Premio Nobel confessando a Rai news 24 come Dario non abbia mai smesso di lavorare, dalle 8 alle 10 ore al giorno fino al momento del ricovero avvenuto pochi giorni fa.

    Anche in ospedale non si è fermato un attimo. Continuava a dipingere e ogni giorno si faceva leggere il giornale per non rimanere indietro con le notizie.
    Milano è sempre stato il fulcro delle sue attività per la quale nel 2006 si era anche candidato sindaco, o meglio, alle primarie del centrosinistra. Simpatizzante Movimento 5 Stelle, Dario aveva infatti ricevuto critiche e censure.
    Nella giornata di Sabato 15 ottobre, però, al Grande Dario Fo si può dire una sola cosa: Grazie! Grazie per tutte le risate e le emozioni che negli anni ci ha regalato.

    573

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Personaggi Tv
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI