Daniela Santanchè e Vauro tra “palle di velluto” e “tette di silicone”

Daniela Santanchè e Vauro tra “palle di velluto” e “tette di silicone”

daniela santanche, la7, politica, politiche 2008, tetris, vauro, video, walter veltroni

da in Attualità, Informazione, La 7, Programmi TV, Video, Daniela Santanchè, Politica, politiche-2008, tetris, vauro, Walter-Veltroni
Ultimo aggiornamento:
    Daniela Santanchè e Vauro tra “palle di velluto” e “tette di silicone”

    Uno scambio di battute piuttosto antipatico si è consumato venerdì sera tra Daniela Santanchè, candidato premier per La Destra, e il fumettista Vauro, ospite fisso di Annozero, nel corso di Tetris, l’approfondimento settimanale de La7 condotto da Luca Telese. Prima di commentare l’accaduto vi invitiamo a vedere lo “scontro”, riportato nel video in alto.

    Giusto per chiarire, le “palle di velluto” cui si fa riferimento sono, per la Santanchè, quelle di quanti, a partire da Gianfranco Fini, hanno accettato compromessi e hanno dimenticato la propria storia politica per stare con Berlusconi. L’espressione, non certo elegante, fu pronunciata dall’onorevole più di un anno fa, ma alla fine è diventata un po’ lo slogan, almeno per i giornalisti, della campagna elettorale 2008 della candidata premier de La Destra.

    Per tornare al merito della puntata di Tetris, Vauro è senza dubbio un grande ed acuto fumettista, ma certo non sembra brillare per galanteria: la contrapposizione politica gli ha forse fatto dimenticare le buone maniere (scusateci, ma in quanto donne non riusciamo a soprassedere di fronte a certi comportamenti, che vanno al di là dell’appartenenza politica), finendo poi per fornire uno straordinario assist alla Santanchè che, sulla scia della “battute” poco divertenti di Vauro, ha ribadito uno dei punti chiave della propria propaganda elettorale, ovvero la necessità del ribaltamento del ruolo delle donne nella vita politica italiana, finora di secondo piano.

    Inevitabilmente il discorso è poi scivolato sul maschilismo dei politici, con tanto di domandina gossippara rivolta alla Santanchè su chi tra Fini e Berlusconi possa vantare la palma del più maschilista. La risposta non ha graziato nessuno dei due, anzi la candidata ne ha approfittato anche per togliersi un sassolino dalla scarpa, raccontando un episodio finora inedito, il tentativo di epurazione subito da Fini a pochi giorni dalla sua elezione in parlamento.

    I dettagli nel video in basso.

    Come ben potete immaginare non ci interessa entrare nel merito dei contenuti politici, quanto rilevare un momento non proprio signorile di uno dei tanti dibattiti “politici” (va ricordata peraltro in studio la presenza di Franco Grillini per il Partito Socialista) in onda in questi giorni, che culmineranno poi nel doppio appuntamento di venerdì 11 aprile, con Matrix su Canale 5 e una speciale Tribuna Elettorale con Bruno Vespa su RaiDue, come riportato in un nostro precedente articolo.

    In chiusura, giusto per evocare il principio della par condicio, che ovviamente non vincola i blog (almeno non ancora), vi proponiamo un montaggio realizzato sempre dalla redazione di Tetris che ha trasformato il discorso inaugurale della campagna 2008 di Walter Veltroni, quello di Spello, in un testo musicale cantato sulla base dell’inno di Barack Obama e sorretto da immagini che ne ricordano il video di Yes We Can, e strizzano l’occhio al più recente I’m PD. L’idea non è originale, al limite tra la presa in giro e la propaganda politica, ma è un esempio di come l’intertestualità sia sempre più la marca delle recenti campagne politiche. Buona visione.

    903

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttualitàInformazioneLa 7Programmi TVVideoDaniela SantanchèPoliticapolitiche-2008tetrisvauroWalter-Veltroni