Damon Lindelof: “Il finale di Lost sarà lostiano (e solleverà domande e teorie)”

Damon Lindelof parla del finale di Lost all'Hollywood Reporter: "Il finale di Lost - dice - sarà corretto ma lostiano (e solleverà domande e teorie)"

da , il

    Damon Lindelof: “Il finale di Lost sarà lostiano (e solleverà domande e teorie)”

    Manca meno di un mese al finale di Lost, il ‘The End’ che segnerà la fine della serie ed anche di un’era: a parlarcene, in un’intervista all’Hollywood Reporter, è Damon Lindelof, co-creatore di Lost che ancora volta ci tiene a sottolineare come dopo il finale – per cui sono stati costruiti nuovi set – i fan continueranno a porsi domande del tipo “Cosa voleva dire con questo?“. L’intervista non è spoiler, anche se potrebbe contenere anticipazioni sgradite…

    Una notizia dall’Italia (il series finale di Lost sarà trasmesso a pari con la programmazione americana), una notizia dagli Usa: comincia il countdown per la fine di Lost, un finale per cui è stato necessario costruire nuovi set e che per ragioni di segretezza non è stato girato nell’ultimo giorno di riprese. Prima di passare alle questioni importanti, torniamo a parlare della famosa foto con Desmond assente, già ieri Henry Ian Cusick aveva smentito retroscena dicendo che “non sono un series regular, quindi è ovvio che non appaia“, mentre lo sceneggiatore Damon Lindelof ha spiegato che “una foto del cast che include certi personaggi e non altri è fuori dalla nostra area di competenza“.

    Ma Lindelof ha parlato anche dei flash-sideways, “capisco che alcuni fan siano frustrati, prometto che questi saranno spiegati“, ha detto nel corso dell’intervista, per poi aggiungere che “(io e Damon Lindelof) sapevamo che questa nuova tecnica narrativa sarebbe stata controversa, abbiamo cominciato a mostrare alla gente queste cose e i telespettatori non sapevano cosa fossero né come connetterlo allo show, abbiamo aggiunto questo nuovo segreto quando tutti si aspettavano che chiudessimo le questioni già aperte e non ne aprissimo di nuove“.

    Domanda (ri)sorge quindi spontanea, saremo soddisfatti dalla fine della serie? La risposta è controversa, posto che già Cuse & Lindelof ci avevano detto che avrebbero risposto alle domande importanti (per i personaggi), adesso Lindelof afferma che il finale non sarà proprio à la Soprano (verrebbe da chiedersi perché citano sempre i Soprano…), ma i fan continueranno a farsi domande.

    Il finale dei Soprano funziona solo con I Soprano – queste le parole di Lindelof – il nostro series finale deve adattarsi allo show, quindi abbiamo cercato di concludere Lost in maniera che fosse ‘giusta’ ma anche lostiana, un finale che genererà un sacco di teorie. Cercheremo di essere il più definitivi possibile, ma questo è il nostro finale – ha conclude Lindelof – e non c’è modo di chiudere e spiegare tutto in maniera che i fan non si chiedano ‘Cosa significava questo? Cosa intendevate con quest’altro?’“.

    Foto tratta dal sito screenrant.com